close
legale

La DEA statunitense per consentire la produzione di cannabis ad altissimo tasso per la ricerca

La DEA pone finalmente fine al monopolio della ricerca alimentato dalla cannabis di bassa qualità

Mentre solo un'università americana accreditata ha detenuto per decenni il monopolio della fornitura di cannabis da qualità mediocre, DEA annuncia che finalmente aprirà l'accesso alle licenze per una serie di nuovi e moderni impianti di coltivazione.

La DEA continua a dare la priorità agli sforzi per espandere l'accesso alla ricerca sulla marijuana negli Stati Uniti

Secondo un comunicato stampa, la DEA ha annunciato che rilascerà presto le licenze e invierà "un memorandum d'intesa" (MOA) a "un certo numero" di imprese che lo hanno richiesto.

Monopolio NIDA dal 1968

Dal 1968, solo l'Università del Mississippi è stata autorizzata a fornire cannabis a ricercatori americani che desiderano studiarne il valore per il trattamento di condizioni come il disturbo da stress post-traumatico e il dolore cronico.

leggere :  Il deputato di Manchester chiede la legalizzazione della cannabis

Negli ultimi anni, i sostenitori, gli addetti ai lavori del settore e gli accademici hanno fatto pressioni sulla DEA per espandere il numero di produttori di cannabis autorizzati per la ricerca scientifica, citando che la scarsa qualità della fornitura dell'Università del Mississippi ha ostacolato gli studi recenti.

La recente decisione della DEA di aprire la strada alla produzione di erbe di potenza autorizzata è vista come uno sviluppo importante per esplorare adeguatamente il valore terapeutico dell'erba. È anche la prima azione significativa relativa alla cannabis intrapresa dall'amministrazione Biden.

Mentre la DEA ha iniziato ad accettare richieste per ulteriori produttori nel 2016 sotto il presidente Barack Obama, non sono state fatte approvazioni sotto l'amministrazione Trump.

Ma venerdì, l'agenzia ha detto alle organizzazioni, tra cui la Biopharmaceutical Research Company, lo Scottsdale Research Institute (SRI) e il Groff NA Hemplex, che le loro domande erano state concesse a condizioni.

"In attesa dell'approvazione finale, la DEA ha stabilito, sulla base delle informazioni attualmente disponibili, che un certo numero di richieste di produttori di coltivare marijuana per scopi di ricerca negli Stati Uniti sembrano essere in linea con gli standard legali applicabili e le leggi pertinenti", ha scritto l'agenzia in una dichiarazione.

leggere :  Il Regno Unito ottiene il via libera per lasciare i consumatori da soli

Fuma il 25% di THC e studia solo l'8% ...

La scarsa qualità e la bassa potenza della cannabis coltivata dal governo è un problema costante per i ricercatori americani sulla cannabis. Gli scienziati dicono che l'unica fattoria di cannabis del governo ce l'ha campioni ammuffiti e nessuno standard di test federale

L'insufficienza della cannabis NIDA ha portato a controversie accademiche, cause legali e titoli nazionali, nonché accuse fondate secondo cui la DEA stava trascinando i piedi sulla questione. Nel 2017, Rick Doblin, fondatore e direttore esecutivo della Multidisciplinary Association for Psychedelic Studies (MAPS) a dichiarato che la NIDA era "completamente inadeguata come fonte di marijuana per la ricerca sullo sviluppo di farmaci".

Per anni, NIDA e DEA lo hanno fatto promis per aprire la fornitura di cannabis di ricerca approvata a livello federale. Ma non è successo niente.

tag: DEAleggeRicerca
Weedmaster

L'autore Weedmaster

Emittente multimediale e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti correlati alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.