close
legale

La Nuova Zelanda voterà sabato sulla legalizzazione della cannabis

I neozelandesi si preparano a votare sulla legalizzazione della cannabis a livello nazionale

Sabato, gli elettori della Nuova Zelanda voteranno su un referendum a livello nazionale per legalizzare l'uso e il possesso di cannabis da parte di persone dai 20 anni in su. Se approvato, il voto renderà la Nuova Zelanda il terzo paese al mondo a legalizzare la cannabis a livello nazionale, dopo Uruguay e Canada.

Il referendum, noto come legge sulla legalizzazione e il controllo della cannabis, richiederebbe al parlamento neozelandese di stabilire norme e regolamenti per la produzione commerciale e la vendita di cannabis e prodotti a base di cannabis. La misura consentirebbe anche agli adulti di età pari o superiore a 20 anni di acquistare fino a 14 grammi di cannabis a base di erbe al giorno. Questa misura consentirà anche la coltivazione domestica di un massimo di quattro piante di cannabis per famiglia. Secondo l'attuale legge neozelandese, l'uso di marijuana da parte degli adulti è un reato punibile fino a tre mesi di carcere.

La scorsa settimana, un gruppo di importanti professionisti della sanità pubblica neozelandese ha espresso sostegno al referendum sulla legalizzazione in un editoriale pubblicato sul New Zealand Medical Journal. Il professor Michael Baker dell'Università di Otago, uno degli esperti di salute che ha contribuito a guidare la risposta della Nuova Zelanda alla pandemia COVID-19, ha affermato che il paese è un leader mondiale in 'uso di "approcci innovativi e basati su prove" per affrontare complesse questioni di salute pubblica.

"È ora di adottare lo stesso nuovo approccio alla legge sulla cannabis e mettere la salute pubblica al primo posto", ha detto Baker. Il nostro modello di proibizione della cannabis è obsoleto e non funziona. Sostenere la riforma legislativa significa riformulare l'uso di cannabis come un problema di salute, che apre nuove e più efficaci strade per ridurre al minimo i danni di questo farmaco ”.

I sondaggi mostrano una corsa serrata

I sondaggi d'opinione sul referendum hanno rivelato una corsa serrata, con un sondaggio pubblicato il mese scorso che mostra che il 49,5% degli intervistati era a favore della legalizzazione e il 49,5% contro, mentre l'1% non ha dato nessuna opinione.

leggere :  Una delle isole più affascinanti della Nuova Zelanda si unisce all'industria della cannabis medica

Paul Manning, amministratore delegato di Helius Therapeutics, una società di biotecnologie che ha commissionato a sondaggio sulla legalizzazione della cannabis ricreativa in Nuova Zelanda per due anni, ha suggerito che il divario è molto stretto.

Il "sì" si è leggermente rafforzato, ma è ancora molto rigido, con l'opinione pubblica che dovrebbe continuare a cambiare fino alla chiusura delle urne ", ha detto Manning. La qualità del dibattito e la forza degli argomenti a favore o contro la legalizzazione nelle prossime due settimane sono ora cruciali ", ha aggiunto Manning. “Fondamentale sarà anche la partecipazione dei ragazzi dai 18 ai 34 anni. I giovani adulti sono i più ferventi sostenitori del disegno di legge, ma sono anche quelli con il minor numero di iscrizioni e intenzioni di voto ”.

Andrew Geddis, professore di diritto pubblico presso l'Università di Otago, ha affermato che la legalizzazione della cannabis non ha mai ricevuto un sostegno massiccio in Nuova Zelanda.

"Chi voleva vedere un voto favorevole doveva convincere un numero ragionevole di persone che le loro precedenti opinioni proibizioniste erano sbagliate", ha dichiarato. "Finora, sembra che non siano stati in grado di farlo e il tempo sta davvero scadendo".

leggere :  Legalizzazione in Europa: la prossima è la Francia?

L'ex primo ministro laburista Helen Clark, che ora presiede la Commissione globale sulla politica in materia di droga, ha lanciato una campagna pubblicitaria invitando gli elettori a sostenere il referendum sulla legalizzazione.

"Penso che ci sia tutto per giocare con questo", ha detto Helen Clark. “Se hai fatto la media di tutti i sondaggi è una gara difficile ma è fattibile. "

La votazione anticipata per le elezioni del 17 ottobre è già iniziata. Il voto era originariamente previsto per il 19 settembre, ma è stato ritardato a causa della pandemia di coronavirus.


tag: leggeneozelandese
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.