close
legale

La Spagna si muove verso la regolamentazione della cannabis medica

Il Congresso deciderà se approvare o meno la cannabis medicinale attraverso un sottocomitato che ne valuterà i benefici

Il 13 maggio, il comitato sanitario del Congresso dei deputati spagnolo ha approvato una proposta per creare un sottocomitato per studiare le esperienze di altri paesi con la cannabis medica. I risultati di questo sottocomitato potrebbero aprire la strada alla legalizzazione della cannabis medica in Spagna. Secondo un recente sondaggio, circa il 90% degli spagnoli sarebbe favorevole a tale misura.

La Spagna attualmente non ha un file programma di cannabis medica a livello nazionale. Due farmaci a base di cannabis, Sativex ed Epidiolex, sono stati approvati dal regolatore, ma solo per condizioni specifiche; l'uso per il trattamento di altre condizioni deve essere approvato da un tribunale medico, con variazione per località. Inoltre, i costi possono essere proibitivi.

Il processo di una possibile regolamentazione della cannabis medicinale è iniziato un anno e quattro mesi dopo l'inizio di questa legislatura con la creazione di un sottocomitato al Congresso per analizzare le esperienze di altri paesi su questo tema, proposto dal gruppo PNV e approvato. dal resto, tranne PP e Vox. Il risultato di questo sottocomitato potrebbe portare all'apertura di un procedura per legalizzare l'uso terapeutico della cannabis in Spagna, sostenuto dal 90% della popolazione, secondo l'ultimo barometro CIS.

La proposta di creare il sottocomitato è stata presentata dal PNV (Partito nazionalista basco), che si è rivelato un curioso portabandiera della cannabis medica. In linea con la sua reputazione di partito conservatore, non chiede la legalizzazione della cannabis per uso adulto, insistendo nel concentrarsi sui problemi di salute.

leggere :  Richard Branson arriva in Nuova Zelanda

Nel frattempo, il partito di sinistra Unidas Podemos dovrebbe svelare presto una legge sulla cannabis. Secondo la piattaforma di Podemos, il disegno di legge dovrebbe prevedere la legalizzazione della cannabis ricreativa, sotto ampia supervisione del governo.

Per il futuro, il destino della legalizzazione dipenderà in gran parte dai socialisti al potere. Il governo guidato dal primo ministro Pedro Sánchez ha mostrato una mancanza di entusiasmo per la legalizzazione della cannabis, anche per scopi medici, affermando che "le prove disponibili sono insufficienti per raccomandare un uso diffuso da parte di pazienti con condizioni specifiche".

Tuttavia, a livello regionale di governo, i socialisti sembrano più inclini a sostenere la legalizzazione, almeno quando si tratta di cannabis terapeutica. Inoltre, a sondaggio recente suggerisce che il 50% degli spagnoli è a favore della legalizzazione della cannabis per uso adulto, almeno a determinate condizioni. È ragionevole presumere che la cifra tra gli elettori socialisti sia più alta. Così abbiamo potuto vedere i socialisti dare il loro sostegno a un disegno di legge di legalizzazione.

Una schiacciante maggioranza a favore della regolamentazione

Il parere favorevole alla regolamentazione della cannabis medicinale è anche il doppio di quello sostenuto dalla legalizzazione della marijuana per uso adulto o ricreativo, che rappresenta ormai quasi la metà della popolazione spagnola, il 49,7%, due punti e mezzo. due anni fa.

leggere :  Luce verde per coltivare cannabis ad alto contenuto di THC in Nuova Zelanda

L'uso medico della cannabis aveva già ricevuto una spinta lo scorso dicembre con la decisione del Commissione sugli stupefacenti L'ONU (CND) per allentare il controllo internazionale della marijuana per facilitarne l'uso medico e scientifico nei paesi membri. Con il voto a favore della Spagna, la Commissione ha rimosso la cannabis dalla Lista IV, che contiene droghe considerate pericolose come l'eroina, e l'ha lasciata solo nella Lista I, come raccomandato dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), consigliato dal Comitato di esperti in materia di Dipendenza da farmaci.

Germania, Gran Bretagna, Italia, Francia, Danimarca, Repubblica Ceca, Israele, Uruguay, Canada e quasi 40 stati americani sono tra quei paesi e territori che hanno già programmi di regolamentazione per l'uso medico della cannabis, attuati secondo diversi modelli. E in Spagna, sebbene non sia legalizzato, si stima che migliaia di persone, tra 250000 e più di mezzo milione secondo diverse stime del movimento associativo, usalo come trattamento per ridurre gli effetti delle loro malattie: cancro, sclerosi multipla, dolore cronico, alcuni tipi di epilessia o artrite, tra gli altri.

tag: Spagnalegge
Weedmaster

L'autore Weedmaster

Emittente multimediale e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti correlati alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.