close
legale

La valle del Kashmir vuole riprendere il controllo del mercato della droga nella sua regione

governo del cashmere

Sono state prese tutte le misure possibili per fermare la coltivazione di papavero e cannabis nella valle del Kashmir

I presidenti dell'autorità di governo di Jammu e Kashmir si sono incontrati per porre fine alla coltivazione illegale di papavero e cannabis in tutto il Kashmir, il commissario di divisione Pandurang K Pole ha convocato martedì l'esecutivo per discutere le misure adottate per frenare la minaccia della coltivazione illegale. L'intenzione del governo è sviluppare competenze e formazione industriale per coloro che sono coinvolti nel consumo, nella coltivazione e nel commercio illeciti di papavero e cannabis al fine di fornire loro ragionevoli opportunità di guadagnarsi da vivere.

Il popolo del Kashmir ha attraversato decenni di violenza e depressione, provocando un'epidemia di disturbi traumatici tra la sua gente. Le comorbilità presenti come stress emotivo, problemi psicologici e disturbi psichiatrici hanno sicuramente avuto un impatto in questo gruppo di popolazione. 

Una percentuale allarmante di adolescenti è afflitta dall'abuso di droghe e se il problema viene lasciato incustodito, la situazione potrebbe sfuggire di mano in futuro. L'ospedale psichiatrico del governo di Srinagar, l'unico ospedale di salute mentale della valle, in uno dei suoi rapporti ha affermato che la maggior parte dei casi di tossicodipendenza proveniva da una generazione molto giovane. I dati scientifici basati su indagini comunitarie sui problemi legati alla droga in Jammu e Kashmir mostrano che i decessi hanno iniziato a verificarsi direttamente da overdose, convulsioni e arresti cardiaci e indirettamente da incidenti stradali . 

leggere :  Corona va alla marijuana

Il progetto politico richiedeva l'adozione di strategie multilaterali e una risposta internazionale alle droghe illecite per combattere la produzione, l'offerta e la domanda a livello locale. La promozione di colture alternative, la distruzione delle raffinerie, il sequestro di precursori, inclusi i prodotti chimici per la produzione, la riduzione della domanda, l'applicazione di leggi e il sequestro di profitti illeciti sono alcuni dei punti su cui le agenzie governative possono lavorare per eliminare questa minaccia.

Il commissario divisionale ha affermato che sono state prese tutte le misure possibili per fermare la coltivazione di papaveri e cannabis nella valle il prima possibile in modo che la minaccia della droga sia completamente eliminata dalla nostra società. Ha chiesto alle autorità interessate di sviluppare una strategia concreta per la coltivazione di queste piante da distruggere su terreni pubblici e privati.

Piano di riabilitazione

Ha chiesto di coinvolgere le parti interessate in questa causa e di sensibilizzare le persone sugli effetti nocivi della coltivazione del papavero. Ha anche chiesto di condurre campagne speciali e di registrare un primo rapporto informativo, una volta che il Ministero delle imposte e delle dogane avrà fornito loro i dettagli dei raccolti illegali.

leggere :  La cannabis invade le Olimpiadi 2016

Ha inoltre informato che il governo intende fornire sviluppo di competenze e formazione industriale a coloro che sono coinvolti nel consumo, nella coltivazione e nel commercio illeciti di papavero e cannabis attraverso i dipartimenti delle industrie e istruzione tecnica al fine di fornire loro ragionevoli opportunità di guadagnarsi da vivere. Un piano di riabilitazione con i dipartimenti di floricoltura, agricoltura, orticoltura e Argo Industries Development Company per sviluppare una politica per lo sviluppo di colture alternative per gli agricoltori coinvolti nella coltivazione illegale di papavero e cannabis e per deviare le loro attività agricole dalla coltivazione illecita e adottare colture da reddito per il loro sostentamento.

Il vice commissario Srinagar, il direttore dei servizi sanitari del Kashmir, l'ingegnere capo I&FC, il vice commissario delle accise e funzionari dell'agricoltura, dell'orticoltura e di altri dipartimenti erano presenti all'incontro, mentre che i vice commissari di tutti i distretti del Kashmir hanno partecipato alla riunione in videoconferenza.


tag: ancora galleggianteIndiaprevenzioneDivietoTraffico
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.