close
Usi e controindicazioni

Morbo di Crohn e olio di CBD

Il morbo di Crohn è un malattia infiammatoria intestinale (IBD), una condizione cronica in cui l'intestino si infiamma, causando dolore, diarrea e vari altri sintomi. Di solito viene diagnosticato nell'infanzia o nella prima età adulta e una persona lo avrà per tutta la vita.

I sintomi della malattia di Crohn possono essere costanti o comparire di tanto in tanto e poi scomparire. Loro capiscono

  • crampi allo stomaco e dolore
  • diarrea sangue nelle feci
  • di perdita di peso
  • stanchezza e stanchezza
  • della nausea
  • temperatura
  • dolore alle articolazioni
  • zone della pelle dolorose, di solito sulle gambe.
  • i bambini con malattia di Crohn potrebbero non crescere velocemente o come previsto.

Non conosciamo ancora il cause del morbo di Crohn. Mentre la dieta, l'esercizio fisico e i livelli di stress possono svolgere un ruolo nel causare o ridurre le ricadute, non è chiaro il motivo per cui si verifica la malattia. È probabile che una combinazione di fattori aumenti il ​​rischio di sviluppare la malattia di Crohn, compresa la presenza di familiari affetti, una scarsa immunità e l'ambiente in cui vive la persona.

La malattia di Crohn non è sempre facile da diagnosticare perché ci sono molti sintomi che possono indicare anche altre condizioni. Il test per confermare la diagnosi della malattia di Crohn è essenziale. I test di solito includono una colonscopia, in cui una piccola telecamera esamina l'intestino alla ricerca di segni di infiammazione, una biopsia in cui viene prelevato un pezzo di tessuto per l'esame o una risonanza magnetica o una TAC.

Diagnosticare la malattia di Crohn significa trovare i trattamenti ottimali e mantenere uno stile di vita sano sono la chiave per gestire i sintomi e ridurre la frequenza delle riacutizzazioni di Crohn.
Opzioni di trattamento tradizionali per la malattia di Crohn

Sfortunatamente, non esiste ancora una cura per la malattia di Crohn. I sintomi sono gestiti con farmaci, una dieta controllata o, in alcuni casi, un intervento chirurgico.

I medicinali per il morbo di Crohn includono steroidi per alleviare l'infiammazione, immunosoppressori per ridurre l'attività del sistema immunitario e farmaci biologici che contengono parti di organismi viventi. Questi sono usati quando altri medicinali non ottengono abbastanza sollievo dalla malattia di Crohn. I farmaci hanno molti effetti collaterali spiacevoli, come una crescita più lenta da steroidi, aumento di peso e maggiore vulnerabilità alle infezioni. Poiché le persone con malattia di Crohn possono crescere lentamente durante l'infanzia, è facile capire perché i genitori potrebbero voler evitare l'uso eccessivo di steroidi.

Una dieta liquida può essere prescritta durante un'epidemia di malattia di Crohn. È una bevanda che contiene tutti i nutrienti di cui una persona ha bisogno, per aiutare l'apparato digerente a prendersi una pausa dalla lavorazione di cibi solidi e ridurre l'infiammazione. Potrebbe essere necessaria una dieta liquida per alcune settimane.

leggere :  Disturbo dello spettro autistico e olio di CBD

Se i farmaci non sono efficaci per la malattia di Crohn, è possibile eseguire un intervento chirurgico per rimuovere le parti infiammate dell'intestino. Ci vuole molto tempo per riprendersi e se l'operazione migliora i sintomi per un po', è probabile che l'infiammazione ritorni.

Dopo essere stati diagnosticati con la malattia di Crohn o aver sperimentato effetti collaterali dal suo trattamento, molti cercano modi naturali per gestire i sintomi. Questi potrebbero includere tenere un diario alimentare per scoprire quali alimenti scatenano maggiormente i sintomi, al fine di evitarli e cercare modi per ridurre l'ansia e lo stress. Esistono anche integratori alimentari, come l'olio di CBD, che aiutano a gestire il dolore, promuovono un sonno ristoratore e promuovono la salute e il benessere generale.
Olio di CBD per il morbo di Crohn

Il CBD (cannabidiolo) è un cannabinoide estratto dalle piante di canapa ed è un popolare integratore per la salute grazie ai suoi numerosi effetti ricostituenti. I cannabinoidi sono composti che si trovano nelle piante delle specie di cannabis, tra cui canapa e marijuana. Tuttavia, è importante capire che ogni pianta ha diversi livelli di cannabinoidi. Ad esempio, la marijuana contiene alti livelli di THC. Il THC è il cannabinoide che fa sballare le persone e spiega perché la marijuana è una droga ricreativa così popolare. Nella canapa, i livelli di THC sono molto bassi e le persone che usano l'olio di CBD non hanno la sensazione di sballarsi.

Il CBD è un potente antinfiammatorio, quindi molti usano il CBD per i sintomi o le riacutizzazioni del morbo di Crohn per aiutare a calmare l'infiammazione nell'intestino. Inoltre, il CBD è un efficace antidolorifico, che riduce la gravità del dolore allo stomaco causato dal morbo di Crohn.

Uno studio condotto da ricercatori in Israele ha esaminato come i cannabinoidi potrebbero aiutare a gestire la malattia di Crohn. Hanno scoperto che "l'uso di cannabis da parte di pazienti con malattia infiammatoria intestinale può indurre un miglioramento clinico ed è associato a un ridotto consumo di droghe..." 1 Ciò suggerisce che il dosaggio corretto di CBD per il morbo di Crohn può aiutare a ridurre la frequenza e la gravità del ricadute e diminuire gli effetti collaterali dei farmaci riducendo la necessità.

Mentre la ricerca sul CBD e sulla malattia di Crohn mostra risultati significativi, un altro vantaggio dell'uso del CBD è che può aiutare ad alleviare gli effetti collaterali dei farmaci usati per gestire la malattia. Il CBD regola una serie di processi corporei, tra cui il sonno e lo stress, che contribuiscono alla salute e al benessere generale.

leggere :  CBD come trattamento per l'ADHD

Sebbene non esista una cura per la malattia di Crohn, l'uso dell'olio di CBD aiuta a migliorare i sintomi e la qualità della vita delle persone con la malattia. Per ottenere il massimo beneficio dall'olio di CBD, è essenziale ottenere il giusto dosaggio di CBD. L'abbiamo reso più facile con il nostro calcolatore CBD! Invece di una dose raccomandata standard che funziona per alcuni ma non per altri, il nostro calcolatore ti fornisce un dosaggio di olio di CBD personalizzato per il morbo di Crohn basato sulle tue informazioni individuali. Basta inserire alcuni dettagli nella calcolatrice e otterrai il risultato in pochi minuti.

È stato dimostrato che l'uso del CBD migliora gli episodi della malattia di Crohn nel tempo e allevia immediatamente alcuni dei sintomi della malattia e degli effetti collaterali dei farmaci. Quando cerchi il miglior olio di CBD per il morbo di Crohn, procurati sempre l'olio della migliore qualità da un fornitore di fiducia per ottenere la terapia più potente per i tuoi sintomi.
Cosa devi sapere sul morbo di Crohn e sull'olio di CBD
Cos'è la malattia di Crohn?

La malattia di Crohn è una condizione infiammatoria che colpisce l'intestino. Provoca dolore, diarrea, affaticamento, dolori articolari, tra gli altri sintomi. Una persona può avere episodi, o riacutizzazioni, in cui la condizione peggiora, seguita da sintomi meno gravi. Non esiste una cura per la malattia di Crohn e può essere una condizione debilitante che influisce sulla qualità della vita.
Come viene trattata la malattia di Crohn?

Il trattamento per la malattia di Crohn comprende farmaci, interventi chirurgici e una dieta rigorosa. Sfortunatamente, i farmaci possono causare spiacevoli effetti collaterali o non sono sempre efficaci. Integratori come l'olio di CBD vengono utilizzati anche per alleviare i sintomi.
In che modo l'olio di CBD tratta la malattia di Crohn?

L'olio di CBD ha proprietà antinfiammatorie, che aiutano a calmare l'infiammazione nel corpo. Questo aiuta a ridurre i sintomi associati alla malattia di Crohn e riduce anche la frequenza delle riacutizzazioni. Inoltre, il CBD è utile nella gestione degli effetti collaterali causati dai trattamenti per il morbo di Crohn.
Qual è il dosaggio dell'olio di CBD per il morbo di Crohn?

La migliore dose di olio di CBD per il morbo di Crohn dipende da ogni persona e dalla gravità dei sintomi. Non esistono due persone esattamente uguali o che rispondono alla terapia allo stesso modo. Per questo crediamo in un dosaggio personalizzato per ogni individuo.
fonti:

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31567639/


Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.