close
salute

Nuovo studio: alleviare il dolore e l'insonnia

Come la cannabis potrebbe essere efficace sia per alleviare il dolore che per l'insonnia

Un nuovo studio mostra come la cannabis potrebbe essere un'opzione di trattamento efficace per alleviare il dolore e l'insonnia, per coloro che cercano di evitare farmaci da prescrizione e da banco per il dolore e il sonno, inclusi gli oppioidi. I pazienti che assumono cannabis medica riferiscono regolarmente di usare cannabis come sostituto del farmaco da prescrizione .

È stato condotto un sondaggio in due negozi in Colorado, Stati Uniti. Tra agosto 2016 e ottobre 2016, il personale del negozio ha chiesto ai clienti se volevano partecipare e, in caso affermativo, ha fornito un collegamento elettronico per il sondaggio. Lo studio è stato approvato dall'Institutional Review Board dell'Albert Einstein College of Medicine.

Lo studio, publiée in il Journal of Psychoactive Drugs, ha intervistato 1000 persone che consumano erba legale. Tra i partecipanti, Il 65% delle persone ha usato la cannabis per il dolore e l'80% l'ha trovata estremamente utile.

Ciò ha consentito all'82% di queste persone di ridurre o interrompere l'assunzione di analgesici e all'88% di interrompere l'assunzione di oppioidi.

Il 74% delle 1000 persone partecipanti era solita aiutarli a dormire: l'84% di loro ha affermato che la cannabis li ha aiutati e più dell'83% ha affermato di aver ridotto o smesso di prendere sonniferi da banco o su prescrizione.

Lo studio suggerisce che la cannabis potrebbe ridurre l'uso di oppioidi. Tuttavia, i ricercatori sottolineano che è necessario fare di più per comprendere i potenziali benefici terapeutici.

"Circa il 20% degli adulti americani soffre di dolore cronico e un adulto su tre non dorme a sufficienza", ha spiegato Dr. Gwen Wurm, assistente professore di pediatria clinica presso la Miami Miller University School of Medicine.

I tradizionali farmaci da banco e gli analgesici possono aiutare, ma possono avere gravi effetti collaterali. Gli oppioidi deprimono il sistema respiratorio, il che significa che il sovradosaggio può essere fatale. Questo studio mostra come la cannabis potrebbe essere efficace sia per alleviare il dolore che per l'insonnia.

leggere :  Cineole terpenoide o eucaliptolo

Gli operatori sanitari sono interessati ad alternative agli analgesici soggetti a prescrizione (ad esempio, oppioidi) e ai sonniferi (ad esempio, benzodiazepine ) comunemente usato a causa di preoccupazioni sugli effetti collaterali correlati alla droga, come lesioni, uso improprio, disturbi alimentari e overdose.

Le persone sviluppano tolleranza agli oppioidi, il che significa che hanno bisogno di dosi più elevate per ottenere lo stesso effetto. Ciò significa che i pazienti con dolore cronico spesso aumentano la loro dose di farmaci oppioidi nel tempo, il che aumenta il rischio di sovradosaggio. " 

Dr. Julia Arnsten, professore di medicina, Albert Einstein School of Medicine

Sebbene meno comuni, i sonniferi possono creare dipendenza e causare vertigini il giorno successivo, interrompendo il lavoro e la vita sociale delle persone. Pertanto, alcune persone si rivolgono all'erba per i loro sintomi.

"Negli stati in cui il consumo è legale, la nostra ricerca indica che molte persone aggirano la via medica della cannabis (che richiede la registrazione statale) e optano invece per la riservatezza di un dispensario legale", afferma Wurm.

Sebbene il sondaggio sia stato condotto con i clienti disposti a partecipare, il che significa che i risultati potrebbero non riflettere l'intera popolazione di clienti della clinica, altri dati del sondaggio nazionale e dati della clinica. dei pazienti medici del dispensario mostrano anche che le persone che usano la cannabis per curare i loro sintomi diminuiscono e smetti di prendere i farmaci prescrizione.

Lo studio aggiunge peso alla teoria secondo cui espandere l'accesso alla cannabis medica potrebbe ridurre l'uso di antidolorifici prescritti, consentendo a più persone di gestire e curare il loro dolore senza doverlo fare. uso di farmaci oppioidi soggetti a prescrizione che hanno effetti collaterali pericolosi.

leggere :  Fitoterapia e acidi cannabinoidi

Questa scoperta è supportata da altre ricerche che dimostrano che il tasso di prescrizione di oppioidi è inferiore del 6,38% negli stati con leggi sulla cannabis medica e che il Colorado Adult Cannabis Act è associato a una relativa riduzione del tasso di mortalità per overdose da oppioidi tra il 1999 e il 2010.

" Il antinfiammatorio I farmaci non steroidei (FANS) come l'ibuprofene causano sanguinamento gastrointestinale o danni ai reni con l'uso cronico. La tossicità del paracetamolo (acetaminofene) è la seconda causa più comune di trapianto in tutto il mondo ed è responsabile di 56000 visite al pronto soccorso, 2600 ricoveri e 500 decessi all'anno negli Stati Uniti. »Aggiunge Wurm

Tuttavia, i ricercatori mettono in guardia contro la necessità di ulteriori ricerche per comprendere i benefici per la salute e gli effetti collaterali della cannabis.

Delle 1240 risposte uniche, la maggior parte aveva meno di 50 anni (90%), con il 42% di sesso femminile. Più della metà (54%) ha riferito di avere una salute eccellente o molto buona. In sintesi, la ricerca lo scopre de facto l'uso della cannabis medica è comune tra gli adulti. Sebbene le leggi relative all'uso per gli adulti siano spesso definite "ricreative", i risultati suggeriscono che molti clienti usano la cannabis per alleviare i loro sintomi.

“La sfida è che gli operatori sanitari sono molto indietro nel sapere quali prodotti a base di cannabis sono efficaci e quali no. Fino a quando non ci sarà più ricerca in cui i prodotti a base di cannabis agiscono sui sintomi, i pazienti faranno le proprie "prove ed errori", le proprie esperienze, chiedendo consiglio agli amici, ai media, agli assistenti sociali e agli assistenti clinici ", afferma Wurm.

tag: dispensariodolore cronicoStudioMedico e ParafarmaceuticooppioidiSostituzione
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.