close
droghe nell'aria

Nuove misurazioni e studi atmosferici dal governo italiano

Un team di scienziati del governo italiano è andato a controllare la concentrazione di THC, caffeina, cocaina e altri farmaci nell'aria. Il THC è in pole position in Europa, soprattutto in inverno. Molto comune è anche la cocaina sudamericana, residui che si trovano soprattutto nei fine settimana e che gli abitanti delle città consumano a loro insaputa.

Analisi comparativa

Come parte della scienza moderna e del controllo della qualità della vita nei paesi sviluppati, è consuetudine per molti gruppi di ricerca analizzare campioni di diversi tipi di sostanze nell'aria, nell'acqua e nelle acque reflue al fine di 'evitare livelli elevati di inquinamento da sostanze considerate nocive.

ancora galleggiante
Dispositivi di misurazione dell'aria

Un nuovo studio condotto da un team di ricercatori italiani, guidati dagli scienziati Angelo Sinsintao e Katia Balducci, hanno testato la concentrazione di diverse sostanze nell'atmosfera in diverse parti del paese. Le sostanze testate nello studio erano THC, caffeina, ketamina, metanfetamina, nicotina, cocaina ed eroina. Lo scopo dello studio era di ottenere un quadro generale del consumo di droga nel paese stesso, così come in tutto il continente europeo. Per confronto, sono stati osservati anche campioni di aria dal Sud America.

ancora galleggiante

Secondo i risultati della ricerca, il THC, la componente psicoattiva della cannabis, ha la più alta concentrazione nell'atmosfera europea e tra tutte le sostanze testate. Inoltre, gli scienziati hanno notato che la concentrazione di THC nei test atmosferici a zona chiusa è leggermente superiore a quella registrata all'aria aperta. L'inverno è la stagione con la più alta concentrazione di THC in aria (1,3 - 21 ng / m3), quasi 2 volte più che in estate. Le conclusioni dello studio concludono che il THC tende ad essere mantenuto più a lungo in condizioni climatiche fredde, ma non possiamo concludere che l'uso di cannabis sia più alto in inverno che in estate.

ancora galleggiante
Proporzione inversa in Sud America; in Europa la cannabis è più presente della cocaina nell'atmosfera

I risultati dei test di confronto dal Sud America mostrano un livello di THC nell'aria al secondo posto subito dopo la concentrazione di cocaina che si colloca al 1 ° posto di tutti i campioni testati.

leggere :  Le bande canadesi perdono interesse per il contrabbando di cannabis

Le droghe pesanti sono deboli

Le concentrazioni di ketamina, metanfetamina ed eroina registrate in tutti i test erano relativamente molto basse. Il team di ricerca ha notato che la prevalenza di droghe pesanti nell'aria è aneddotica, ma ci sono luoghi specifici come i nightclub e altri luoghi di intrattenimento in cui si possono trovare livelli leggermente più alti.

ancora galleggiante
La ketamina rappresenta un pericolo mortale

I livelli misurati durante il fine settimana sono stati superiori a quelli misurati a metà settimana, su tutte le sostanze trovate tranne la metanfetamina. La detrazione è semplice secondo gli esperti: durante le ore di svago usiamo il più psicotropico .

ancora galleggiante
Detto questo in Europa, c'è un odore di cannabis nell'aria ...

Al termine dello studio, i ricercatori hanno espresso diverse riserve, in particolare sulla credibilità dell'analisi dell'aria in relazione alle analisi dell'acqua e del suolo ... Che richiede ulteriori verifiche, nel occorrenza ulteriori ricerche sull'argomento ...


tag: ancora galleggianteambienteStudiostatistique
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.