close
legale

Più di 1000 persone in marcia per la riforma della cannabis in Irlanda

Una folla di manifestanti è scesa per le strade di Dublino questo fine settimana

I cittadini irlandesi chiedono al governo di riformare le leggi sulla cannabis del paese. Sebbene lo stigma sia ancora molto forte, la tolleranza ufficiale delle proteste pubbliche a favore dell'erba è un segnale promettente, affermano gli attivisti.

grande fumo
https://www.instagram.com/majorsmokeup/

La seconda edizione di Major Smoke Up, organizzata dal gruppo militante irlandese Major Groupe For Cannabis Reform (MGCR), ha richiamato sabato nella capitale più di 1 persone. Questo è quasi il doppio del numero di sostenitori rispetto allo scorso anno, quando l'evento aveva raccolto circa 100 partecipanti.

legale in irlanda

I manifestanti sono arrivati ​​con cartelli, bong e pipe, chiedendo il pieno uso della cannabis per scopi ricreativi e medici, nonché una maggiore accessibilità alla pianta.

Gli obiettivi dichiarati del MGCR sono ridurre lo stigma della cannabis in Irlanda, liberalizzare l'attuale politica sulla cannabis e aumentare l'accesso alla pianta in un mercato gestito dall'utente.

"Pertanto, abbiamo situazioni sfortunate in cui, ad esempio, i genitori che hanno ottenuto una licenza medica per ottenere cannabis per il loro bambino, hanno dovuto recarsi nei Paesi Bassi per compilare la prescrizione", spiega. "Questo è ovviamente inaccettabile e insostenibile".

https://mugglehead.com/over-1000-people-march-for-cannabis-reform-in-ireland/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=over-1000-people-march-for-cannabis-reform-in-ireland

A causa della mancanza di fonti ufficiali nel territorio nazionale, i pazienti affermano di essere spesso costretti a recarsi in altri paesi, come la Spagna, per riempire le loro prescrizioni di cannabis. Poiché la produzione interna non è consentita, tutta la cannabis medica in Irlanda viene importata.

leggere :  Il Perù legalizza la cultura medica per le associazioni di pazienti

Sebbene l'uso di cannabis non sia ancora socialmente accettato in Irlanda, il fatto che le proteste possano aver luogo è un buon passo avanti, ritiene Smullen.

Quasi due anni dopo l'introduzione di a legislazione sulla cannabis medica nel giugno 2019, il ministro della Sanità della Repubblica d'Irlanda, Stephen Donnelly, ha annunciato questo gennaio il finanziamento di un programma pilota di accesso alla cannabis medica nell'arco di cinque anni. Il programma segue l'Autorità di regolamentazione dei prodotti sanitari nel suo rapporto Cannabis for Medical Use - A Scientific Review.

I finanziamenti e le disposizioni per il lancio del programma sono stati rilasciati lo scorso gennaio, ma sono stati criticati dagli attivisti per aver incluso solo un numero limitato di condizioni mediche.

Le uniche elencate sono condizioni resistenti al trattamento, comprese contratture muscolari anormali da sclerosi multipla, nausea e vomito da chemioterapia e sintomi di grave epilessia.

Il programma consente soluzioni, sospensioni o capsule a base di olio la cui concentrazione non supera i 30 milligrammi di THC per millilitro per dose e il cui volume totale non supera i 60 millilitri.

La marcia stessa è stata scortata da membri della polizia nazionale irlandese, che hanno interagito con i partecipanti prima e durante la marcia. I manifestanti hanno girato intorno a un angolo di Phoenix Park, vicino ai tribunali di giustizia penale, al direttore della pubblica accusa e alla sede di An Garda Síochána.

leggere :  Atteggiamenti riguardo alla legislazione e alla regolamentazione sulla cannabis in Svizzera

"Siamo stati lieti di sapere che non hanno sentito il bisogno di polizia all'evento Major Smoke Up, una volta terminata la passeggiata se ne sono andati e hanno permesso a tutti i presenti di godersi i festeggiamenti", afferma Charlene Flynn, membro del MGCR.

Ci siamo fermati davanti a tutti questi posti per cantare "Noi non siamo criminali", aggiunge. Il gruppo è poi tornato al Monumento di Wellington per festeggiamenti come lotterie, discussioni e intrattenimento a tema erba.

Altri attivisti che si battono per riformare la legge irlandese includono Vera Twomey. Ha iniziato a sostenere la legalizzazione della cannabis dopo aver usato l'erba per curare le convulsioni nella figlia di 11 anni, che soffre di una grave forma di epilessia.

Twomey critica l'alto costo dei farmaci e il modo in cui viene finanziata la cannabis medica, con i pazienti che devono pagare migliaia di euro in anticipo e aspettare diverse settimane prima di essere rimborsati dal servizio sanitario.

Solo perché non hai dovuto pagare per queste informazioni non significa che non abbiamo bisogno di aiuto. In Canna-Media continueremmo a combattere la disinformazione e il separatismo medico. Per mantenere le informazioni, il tuo supporto è essenziale



tag: Irlandalegge
Weedmaster

L'autore Weedmaster

Emittente multimediale e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti correlati alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.