close
Cultura

Perché l'agricoltura naturale coreana è migliore per il tuo corpo

phantom farms una finestra su un futuro sostenibile

The Phantom Farms: una finestra su un futuro sostenibile

Phantom Farms è stata autorizzata a produrre cannabis ricreativa in Oregon dal 2008 sulla premessa che i migliori prodotti provengono direttamente dalla terra. Utilizzando metodi biologici, pratiche sostenibili e acqua vulcanica filtrata nelle loro strutture interne ed esterne, forniscono un fiorente ecosistema: l'ambiente perfetto per una cannabis gustosa e potente.

È stato organizzato un tour delle loro strutture nel tentativo di educare i consumatori e promuovere la trasparenza sulle loro pratiche di coltivazione sostenibile visitando le loro coltivazioni indoor e le attività all'aperto a Bend, nel sud dell'Oregon.

Se non l'hai notato, la salute e il benessere sono state le principali tendenze nella cannabis dal 2018. Le persone stanno iniziando a prestare maggiore attenzione a ciò che mettono nei loro corpi e come sono i loro prodotti. si trasformano. Quando si tratta di cibo, i consumatori possono fidarsi delle etichette, sappiamo che stiamo cercando cose come verdure biologiche, pesce selvatico e uova di galline ruspanti, ma che dire di quando? si tratta di trovare cannabis di provenienza responsabile?

Proprio come consumare verdure biologiche, consumare cannabis biologica è migliore per il tuo corpo e l'ambiente. Tuttavia, a causa delle normative e della relativa novità del settore, è un po 'più complicato produrre biologico. Il termine "biologico", utilizzato sull'etichettatura di alimenti e colture, è regolamentato dal Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti. Poiché la cannabis è illegale a livello federale, i coltivatori non possono trarre vantaggio dalla certificazione biologica ufficiale USDA, il che significa che non esistono standard universali per la coltivazione di cannabis biologica. Sebbene ci siano prove che alcuni stati stanno adottando linguaggi e certificazioni che consentiranno ai consumatori di determinare se la cannabis che stanno acquistando è coltivata e ottenuta in modo sostenibile. Alcune aziende stanno cercando di cambiare questa situazione, in particolare il Consiglio di certificazione della cannabis, Gentile e pulito certificato verde, un'organizzazione senza scopo di lucro. Nello Stato di Washington, il WSDA è in procinto di creare un programma di certificazione per la cannabis biologica.

Ma non tutte le aziende agricole aspettano la supervisione normativa per mettere in pratica i principi dell'agricoltura biologica. Dal 2008, Phantom Farms si impegna a fornire ai propri pazienti e clienti ricreativi cime di alta qualità coltivate in modo sostenibile.

"Siamo sempre stati biologici", afferma Allister Schultz, mastro agricoltore e uno dei fondatori di Phantom Farms. “Volevamo farlo dall'inizio. Fa parte della nostra filosofia ed è importante per noi farlo nel modo giusto perché vogliamo che le persone vedano che non stiamo prendendo scorciatoie che hanno un impatto negativo ”.

Fattorie fantasma

Situata nella Rouge Valley, nel sud dell'Oregon, l'attività all'aperto di Phantom Farm vanta 12000 metri quadrati di copertura (oltre alla sua struttura interna di 450 metri quadrati, che comprende un magazzino di distribuzione). all'ingrosso e un laboratorio di estrazione situato in loco). I loro metodi di coltivazione responsabili ei principi della permacultura vanno di pari passo con l'attenzione allo sviluppo di terpeni di qualità. Il segreto della loro “gustosa e potente cannabis” sta nel terreno.

"Ci sono risultati di test che dimostrano che la coltivazione biologica e la crescita in terreni viventi produce nutrienti, fitonutrienti e fitocannabinoidi più elevati", ha detto Schultz. “Da quando abbiamo intrapreso il percorso del suolo vivente e dell'agricoltura naturale" coreana ", abbiamo ottenuto risultati migliori in termini di terpeni. "

I i terpeni sono meglio conosciute come le combinazioni aromatiche responsabili dell'odore e del sapore della gemma, ma il loro scopo principale come fitocannabinoidi è proteggere la pianta. I terpeni sono in gran parte determinati dal ceppo e dall'ambiente di crescita, motivo per cui i metodi biologici come l'agricoltura naturale "coreana" producono un gusto e un sapore più ricchi.

leggere :  L'amministrazione Trump ostenta la marijuana

L'agricoltura naturale "coreana", nota anche come agricoltura contadina, è una tecnica di permacultura che enfatizza il nutrimento del suolo, non della pianta. L'obiettivo è creare un ambiente favorevole affinché i micronutrienti possano prosperare e moltiplicarsi. Invece di cercare di bloccare la pianta piena di sostanze nutritive, KNF produce un ambiente del suolo in cui la vita è abbondante e crea naturalmente la nutrizione delle piante.

Parte di esso sta producendo fermenti e tinture e usandoli in momenti specifici durante il ciclo di crescita della pianta. Phantom fa affidamento su tè compost nutrienti a base di ingredienti locali che loro stessi hanno nutrito o coltivato. Pensalo come un tè kombucha fatto per aiutare le loro colture a prosperare, tranne per il fatto che è infuso con cose come gli avanzi di pesce e le more dell'Himalaya.

"Raccogliamo l'acqua di mare e la mettiamo nei nostri tè, aggiunge alcuni minerali davvero fantastici al tuo terreno. Produciamo calcio idrosolubile dalle uova delle nostre galline, che mescolano solo i gusci delle uova e l'aceto per estrarre il calcio di cui le piante hanno davvero bisogno alla fine della fioritura. Usiamo ossa di animali per produrre fosfato di calcio ", spiega Kristopher Edin, il contadino fantasma. “C'è un elenco di cose che puoi fare con lo zucchero di canna e cose che crescono sulla proprietà. "

La teoria è che il materiale vegetale stesso contiene tutti gli ormoni della crescita, enzimi e sostanze nutritive che le piante vogliono in un dato momento. Si tratta di un prodotto poco costoso e specifico a livello regionale, che ti consente di campionare da piante veramente sane nella tua zona e ottenere colture forti e sane. Se fatto correttamente, occorrono tre anni per portare il terreno in un luogo in cui non è più necessario utilizzare input esterni.

"Cerchiamo sempre di capire come mantenerlo in scala, il nostro suolo cambia continuamente", dice Edin. "Dovremo ancora apportare modifiche organiche tradizionali a causa delle nostre dimensioni, ma penso che sia davvero fantastico iniziare a sperimentare e impegnarci, che Phantom è davvero, e anche noi siamo realistici. "

Fattorie fantasma

Sebbene sia una fattoria biologica, nessuno può affermare che la propria cannabis sia biologica perché non è riconosciuta come coltura agricola, ma piuttosto perché Phantom Farms è certificata Clean Green, che è la punto di riferimento nell'industria della cannabis. Clean Green è un'organizzazione privata che richiede ispezioni in loco e test di laboratorio di terze parti. Proprio come il Programma biologico nazionale dell'USDA per i prodotti agricoli tradizionali, viene preso in considerazione l'intero ciclo di vita delle piante, dalla selezione dei semi, alla raccolta e alla lavorazione, al suolo, ai nutrienti. , uso di pesticidi, trattamento della muffa e controllo della polvere. Le aziende Clean Green devono anche avere un piano di riduzione dell'impronta di carbonio, misure di conservazione dell'acqua e pratiche di lavoro eque.

leggere :  Guida al metodo SCROG

La maggior parte dei coltivatori utilizza ancora fertilizzanti sintetici, che riducono la nutrizione del suolo e portano al deflusso negli ecosistemi vicini. Anche se questa può sembrare un'opzione più semplice ed economica, Schultz ritiene che sia un errore a lungo termine.

“È molto facile acquistare gessi di vermi e preparare il proprio tè, ma le persone non lo fanno. Preferiscono acquistare un contenitore da 20 litri di fertilizzante salino che non è organico. Quando lo scomponi, non è davvero più economico, ma è più facile perché non devi fare nulla, te ne sbarazzi. Gran parte di questo materiale si perde nel deflusso superficiale che sbianca i flussi ", ha detto Schultz.

Con l'espansione della legalizzazione, i coltivatori non devono più nascondere i loro raccolti in montagna e nei magazzini affamati di energia ei consumatori chiedono metodi di coltivazione più naturali e sostenibili.

“È davvero facile essere organici se ci metti il ​​cuore, fai una piccola ricerca e parli con le persone. È semplice e molto più rispettoso dell'ambiente e del consumatore. "


tag: CurareOregonPermaculturaUS
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.