close
salute

Cannabis VS Tobacco: qual è il peggiore per i tuoi polmoni

cannabis vs tabacco che è peggio per i tuoi polmoni 2

Continua a sorgere una domanda: la cannabis è più pericolosa del tabacco per i polmoni?

La cannabis, a seconda della sua forma, viene consumata in diversi modi. C'è un dibattito controverso sul livello di pericolo della cannabis per i polmoni, rispetto al tabacco. La domanda emerge in particolare per quanto riguarda il cancro. Cosa fa il ricerca e gli esperti? Ecco un inizio di risposta.

Per la stragrande maggioranza degli esperti, il fatto è che fumare cannabis non è così dannoso per i polmoni rispetto al tabacco da fumo. Soprattutto in revoca tabacco a volte incluso nelle articolazioni. Tuttavia, questo non significa che fumare cannabis sia sicuro.

La maggior parte delle persone oggi sa che il fumo di tabacco può causare tutti i tipi di problemi respiratori. Pertanto, è la principale causa di cancro ai polmoni.

Il fatto che il fumo di cannabis finora non sia stato collegato al cancro ai polmoni suggerisce che non è dannoso. Per lo più la ricerca indica che la cannabis può effettivamente essere utile nel prevenzione del cancro del polmone.

Tuttavia, i potenziali pericoli della cannabis e del fumo di tabacco devono essere presi in considerazione.

Cancro: fumare erba danneggia i polmoni? Cannabis vs. Tabacco

cancro, tabacco, malattie polmonari, vaporizzazione di cannabis, polmoni

Molti consumatori di cannabis sono completamente ignari che il fumo prodotto durante la combustione della cannabis contiene alcuni dei composti cancerogeni presenti nel fumo di sigaretta. L'inalazione del fumo di cannabis può causare il deposito del 400% in più di catrame nei polmoni. I noti legami tra catrame e cancro ai polmoni possono essere fonte di preoccupazione.

Tuttavia, ciò che rende la cannabis completamente diversa è la presenza di cannabinoidi nel fumo. Queste molecole uniche e potenzialmente benefiche sono state collegate alla prevenzione del cancro negli utenti regolari. Sebbene il fumo di cannabis abbia il potenziale per essere dannoso, i rischi possono essere compensati in una certa misura dai benefici.

leggere :  Jessie Gill una storia di salute e benessere

Cannabis e polmoni

cancro, tabacco, malattie polmonari, vaporizzazione di cannabis, polmoni

È interessante notare che sono stati condotti solo due studi approfonditi sugli effetti del consumo pesante e continuo di cannabis sui polmoni. Uno di loro ha esaminato la storia medica dei malati di cancro, che alla fine ha portato a concludere che l'uso di cannabis non ha avuto assolutamente alcun impatto sulla loro rispettiva probabilità di sviluppare il cancro ai polmoni.

Finché la persona in questione non fumava tabacco, l'uso di cannabis non aumentava la probabilità di sviluppare il cancro.

Che all'epoca fu una grande sorpresa. I ricercatori inizialmente hanno ipotizzato che la natura stessa del fumo di cannabis avrebbe almeno una sorta di impatto negativo sul rischio complessivo di cancro ai polmoni di una persona. Semplicemente non lo era.

"Il THC nella cannabis ha effetti antitumorali ben definiti che inibiscono la crescita di vari tipi di cancro, neutralizzando così gli effetti potenzialmente cancerogeni dei procarcinogeni nel fumo di cannabis", afferma il dottor Tashkin, ricercatore principale dello studio del 2012.

cancro, tabacco, malattie polmonari, vaporizzazione di cannabis, polmoni
Dr. Tashkin

Fatto interessante: gli studi hanno anche evidenziato le caratteristiche benefiche della cannabis. Così può ridurre la probabilità di sviluppare una malattia polmonare ostruttiva cronica. Questa malattia cronica è molto più comune nei fumatori di tabacco, ma non sembra più essere prevalente tra i consumatori di cannabis.

Fumo di cannabis e tabacco e salute dei polmoni

Ciò non significa, tuttavia, che non vi siano rischi per i polmoni. L'inalazione prolungata e prolungata di fumo può potenzialmente causare una certa quantità di danni ai polmoni e alle vie aeree. Fino a che punto il fumo di cannabis influenzi i polmoni rimane poco chiaro da un punto di vista scientifico.

Mentre alcuni studi hanno trovato prove che suggeriscono che la cannabis può effettivamente essere benefica per i polmoni, altri hanno concluso il contrario.

Fumo e malattia polmonare cronica

In termini di correlazioni dirette tra il fumo di cannabis e qualsiasi malattia respiratoria cronica o pericolosa per la vita, la risposta breve è: non ce n'è affatto. Tuttavia, questo non significa che il fumo di cannabis non possa danneggiare e irritare i polmoni e le vie respiratorie, il che può portare a condizioni come la bronchite.

leggere :  Estratti vegetali completi contro isolati di cannabis

Ed è proprio per questo che l'uso prolungato di cannabis può portare a sintomi come tosse, produzione di catarro, mal di gola, fastidio pettorale, mancanza di respiro, ecc. Tutto ciò è una chiara indicazione che non aiuta il tuo sistema respiratorio.

Inoltre, qualsiasi forma di irritazione o danno acuto causato dall'inalazione di fumo può aumentare la suscettibilità alle infezioni. Ciò significa che il fumo pesante o prolungato aumenta il rischio di contrarre raffreddori, influenza, ecc.

Riduzione del danno

La soluzione più semplice ed efficace è sperimentare metodi di consumo alternativo di cannabis.

Ad esempio, vaporizzazione è diventato un metodo molto popolare per inalare la cannabis. Secondo gli esperti, è significativamente più sano dell'articolazione. Invece di bruciare la cannabis, i vaporizzatori la riscaldano a una temperatura molto più precisa.

cancro, tabacco, malattie polmonari, vaporizzazione di cannabis, polmoni

Poiché non viene prodotto fumo, non si applica assolutamente nessuno dei rischi associati al fumo. Inoltre, non solo i vaporizzatori sono incredibilmente convenienti, ma ottengono il massimo dalla cannabis.

Non sappiamo ancora abbastanza sulla vaporizzazione. Tuttavia, sembra essere una modalità di consumo infinitamente meno dannosa.

Ma se vuoi davvero proteggere il tuo corpo il più possibile, "edibles" potrebbe essere la strada da percorrere. Riposi l'intero sistema respiratorio eliminando completamente tutta l'inalazione.

Nessuna risposta definitiva

Quindi, almeno per ora, è impossibile dare una risposta definitiva e precisa alla domanda. Da un lato, la risposta è sì. Il fumo di cannabis provoca effettivamente danni ai polmoni e alle vie respiratorie. Tuttavia, molte prove suggeriscono che questo sembra essere compensato dai cannabinoidi.

È solo quando saranno effettuati studi più approfonditi e continui che sapremo esattamente di cosa si tratta.


tag: Cancromalattiaprevenzionetabaccovaporizzazione
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.