close
CBD

Come il CBD può risolvere i problemi intestinali

Lo stress esacerba il nostro intestino

Dai probiotici alle diete specifiche per la salute, il sistema digestivo è al centro dell'interesse professionale e il CBD sta iniziando a ottenere la loro attenzione per i suoi benefici per la salute dell'intestino.

La dottoressa naturopata Aimée Gould Shunney crede nel potere dei batteri intestinali buoni e crede che il CBD offra benefici che non sono ancora completamente compresi. In una recente intervista, ha detto dichiarato : "Il CBD è un immunomodulatore e un potente agente antinfiammatorio. Inoltre, aiuta a bilanciare il sistema ECS (sistema endocannabinoide) e, quindi, ha un enorme potenziale per avere un impatto positivo su una varietà di disturbi legati al sistema digestivo. "

Il legame tra CBD e il sistema digestivo

Andando oltre, il dottor Shunney ha dimostrato il legame tra stress, ansia e sistema digestivo del corpo, citando che "lo stress esacerba il nostro intestino e la gestione dello stress è fondamentale per tenere a bada i sintomi. È stato dimostrato che il CBD promuove la resilienza allo stress e riduce l'ansia, aggiungendo al suo potente ruolo nella funzione intestinale. "

leggere :  Differenze tra canapa CBD e prodotti a base di marijuana

Gli studi supportano le affermazioni del Dr. Shunney, tra cui recherches condotto nel 2017 dalla Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti sulla condizione spesso fraintesa della malattia infiammatoria intestinale e sul potenziale dei cannabinoidi. Lo studio ha scoperto che i cannabinoidi hanno mostrato risultati promettenti nella lotta alle malattie intestinali (come la SCI e morbo di Crohn) e che erano necessarie ulteriori ricerche.

Le medicine possono anche danneggiare l'intestino.

Un altro studio recente nei Paesi Bassi ha scoperto che una volta contrassegnati come sicuri, i farmaci potrebbero rappresentare un rischio per i microbiomi che vivono nell'intestino, uccidendo così i batteri buoni e consentendo il verificarsi e l'aumento delle infezioni. i rischi dell'obesità.

Arnau Vich Vila, uno dei principali ricercatori, ha dichiarato: “Sappiamo già che l'efficacia e la tossicità di alcuni farmaci è influenzata dalla composizione batterica del tratto gastrointestinale e che il microbiota intestinale è stato collegato a molteplici problemi di salute. Il nostro lavoro sottolinea l'importanza di tenere in considerazione il ruolo del microbiota intestinale nella progettazione dei trattamenti e solleva anche nuove ipotesi che potrebbero spiegare alcuni effetti collaterali associati all'uso di farmaci ”.

leggere :  La marijuana medica è una soluzione praticabile per la gotta?

In effetti, lo studio pubblicato ad ottobre e presentato durante la settimana UGE in Spagna, ha rilevato che più della metà dei farmaci comunemente usati colpisce l'intestino e rappresenta un rischio. L'elenco dei farmaci con il rischio maggiore includeva:

  • Metformina, che viene utilizzata per il diabete
  • Gli antibiotici sono spesso usati per le infezioni batteriche;
  • Lassativi per trattare la costipazione
  • Inibitori della pompa protonica (PPI) utilizzati per la dispepsia.

Poiché la salute dell'intestino spesso determina il benessere del corpo umano nel suo insieme, c'è una discussione interessante da fare se la cannabis o l'olio di CBD potrebbero aiutare il corpo a proteggersi dagli effetti di altri farmaci.

Huile de CBD


tag: stressSistema endocannabinoide
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.