close
Usi e controindicazioni

Qual è la dose ottimale di CBD?

Quindi, forse hai studiato l'olio di CBD e alla fine hai deciso di unirti alla lega di persone che usano il CBD per curare la loro artrite, insonnia, ansia, depressione, dolore cronico e altro ancora. Ora arriva la domanda difficile. Tra topici, tinture, commestibili e spray, quale metodo è il modo più appropriato di consumare CBD per te? E la domanda più importante (e più difficile) è:

Quanto dovresti prendere?

Considerata una sostanza terapeutica e curativa, il CBD è uno strumento medicinale tutto naturale e potente, che si trova naturalmente e viene estratto dalle piante di canapa o marijuana. Essendo uno dei principali cannabinoidi della cannabis, il CBD è una sostanza assolutamente sicura, che non crea dipendenza e che non provoca effetti psicoattivi.

Mentre i ricercatori legati al campo medico cercano di approfondire le applicazioni mediche e i potenziali usi del composto di cannabis, è stato scoperto che i cannabinoidi interagiscono non solo con il nostro corpo, ma anche con altri cannabinoidi.

Di recente, sono stati avviati studi per fornire informazioni su come funzionano queste sostanze, su come possono essere utilizzate in modo più efficace e su come possono essere utilizzate al meglio in medicina in futuro.

Primo utilizzo dell'olio di CBD?

Che tu sia un utente principiante o esperto, non importa quando si tratta di capire come funziona il CBD e i modi rivoluzionari in cui può essere utilizzato, il che a volte può creare un po' di confusione poiché l'industria petrolifera del CBD è relativamente nuova.

Ogni giorno ti sarai imbattuto in centinaia di articoli che parlano dei benefici del CBD, ma quando si tratta del dosaggio ottimale del CBD, non troverai molto.

Una delle domande più comuni poste dai nuovi consumatori e dagli utenti esperti è: quale dosaggio di CBD è ottimale?

Sebbene la FDA non abbia ufficialmente raccomandato alcuna porzione particolare di CBD, questa domanda tende a confondere molto le persone. Quel che è peggio è che i consumatori stimano il dosaggio in base alle raccomandazioni del marchio e delle aziende da cui acquistano CBD. I giovani credono ciecamente ai loro amici e colleghi che usano semplicemente il CBD e affermano di essere gli "esperti non certificati" della quantità.

Fattori che determinano la quantità di assunzione di CBD

Chiedi alle persone e la risposta più comune che otterrai è "Ti basta un contagocce di CBD al giorno". Non si può negare che questo può certamente essere il dosaggio giusto, ma non esiste una base definita che possa dire se è il dosaggio giusto per una persona in particolare o meno. La giusta quantità di dosaggio dipende da vari fattori importanti come:

● Chimica
corpo della persona che desidera consumarlo ● Il peso della persona che desidera consumare CBD
● La concentrazione di CBD
● La gravità della condizione da trattare
● Il livello di tolleranza

Mentre i fattori di cui sopra determinano il dosaggio ottimale per una persona, è ovvio che non può esistere un unico limite di dosaggio che possa funzionare per tutti. Richiede una certa quantità di successo e un metodo di test per capire un dosaggio adatto.

Se si deve credere ai neuroscienziati, dicono che la fisiologia del nostro corpo sta cambiando e il caso dei recettori nel nostro sistema endocannabinoide è più o meno lo stesso. I recettori nel nostro corpo sono direttamente responsabili del modo in cui interagiscono con il CBD. Non sarebbe sbagliato dire che il dosaggio del CBD tende a variare nel corso della vita di una persona. In poche parole, non esiste un dosaggio unico e universale di CBD che possa essere prescritto a tutti.

poi, quanto CBD dovrebbe assumere una persona? Quali sono i modi migliori per capirlo? Ecco alcuni suggerimenti per capire tutto.

Come scegliere la quantità di dosaggio di CBD?

Ti suggeriamo di ignorare i consigli sul dosaggio dati da colleghi e amici o qualsiasi informazione che trovi su Internet. Non esistono due corpi uguali e quindi anche il dosaggio del CBD varia. Ecco alcuni punti che possono aiutarti a scegliere la dose giusta per te.

Il peso corporeo dell'individuo che desidera consumarlo

Il peso di una persona gioca un ruolo cruciale quando si tratta di stimare quanto o quanto CBD dovrebbe consumare. In una prospettiva più ampia, le persone con più peso devono assumere una dose maggiore di CBD per sperimentare gli effetti terapeutici e calmanti. Le persone più leggere tendono a sperimentare effetti simili con una dose molto più bassa.

Per riassumere, le persone con più massa corporea hanno bisogno di più CBD e le persone con meno massa corporea hanno bisogno di meno dosi di CBD. Detto questo, diciamo che una buona regola empirica per determinare il dosaggio ottimale di CBD da assumere è di circa 1-6 mg per 10 libbre di peso corporeo, che dipende anche dal livello di dolore che la persona sta vivendo.

Ad esempio, circa 20-33 mg di CBD sarebbero sufficienti come dose iniziale per una persona che pesa circa 200 libbre (90 kg). D'altra parte, da 15 a 25 mg sarebbero sufficienti per qualcuno che pesa circa 150 libbre (68 kg).

Inizia con una dose più piccola, aumentale gradualmente

Ad esempio, un tuo amico ha suggerito di assumere tante dosi quante ne prendi - 25 mg due volte al giorno per un peso corporeo di circa 150 libbre. Anche tu hai più o meno lo stesso peso, quindi lui o lei pensa che la stessa quantità di CBD funzionerà per entrambi.

Potrebbe funzionare o meno per te. Ecco perché:
Ogni corpo è fatto in modo diverso e ha una storia unica associata all'uso di integratori, farmaci, sostanze e molte altre cose con cui lo alimentiamo. È per questi motivi che ognuno ha una chimica diversa che generalmente influenza il modo in cui il nostro corpo reagisce con il CBD.

Prima di tutto, è assolutamente necessario che tu capisca quanto CBD può avvantaggiarti in base al tuo peso corporeo, pianifica come il tuo corpo può reagire a questa quantità di CBD e inizia a prenderlo. Un avvertimento: monitora costantemente la reazione del tuo corpo al CBD e aumenta la dose solo lentamente. Per trovare la dose perfetta per il tuo corpo e la tua condizione.

Parlare di olio di CBD con il tuo medico

La regola numero uno per ogni volta che non sei sicuro di un farmaco è consultare il medico. E nel caso in cui tu abbia una condizione medica esistente, diventa ancora più importante farlo. Sebbene l'olio di CBD sia un prodotto piuttosto nuovo sul mercato, fino ad ora non è stato esplorato tanto dai medici.

Tuttavia, la maggior parte dei medici dovrebbe avere un'idea abbastanza precisa di come il tuo corpo alla fine risponderà al CBD e ti guiderà attraverso il dosaggio ottimale dell'olio di CBD per la tua condizione attuale.

L'effetto desiderato dopo aver consumato CBD

Sebbene il CBD sia considerato assolutamente sicuro e non tossico per il consumo, la quantità corretta di dose può essere misurata dall'entità del dolore o del disagio che una persona può provare. Per qualcuno con dolore cronico, grave depressione o ansia, potrebbe essere necessaria una dose maggiore di CBD per mostrare effetti pronunciati. Ma se una persona soffre di problemi di salute più lievi, può scegliere di averne uno molto più basso per vedere cambiamenti positivi.

Tolleranza

Accetti il ​​fatto che ogni corpo sia diverso dall'altro? Quindi puoi capire molto bene che anche la genetica, la salute generale e il livello di tolleranza differiscono. Ogni persona ha le sue ragioni per consumare olio di CBD e tutto: dalla genetica, i livelli di tolleranza alla salute generale giocano un ruolo vitale nel modo in cui il CBD funziona per loro.

Sebbene gli utenti di CBD possano sviluppare tolleranza ad esso per un periodo di tempo, può anche portare a effetti ridotti dalla stessa quantità di dose. Successivamente, potrebbero essere necessarie dosi più elevate per ottenere i migliori benefici per la salute. Una persona che sta perfettamente bene dal punto di vista della salute non avrà bisogno della stessa quantità di CBD nel proprio sistema di una persona che potrebbe soffrire di gravi condizioni mediche.

Concentrazione di CBD

La forza o concentrazione di CBD indica la quantità totale di CBD presente in un particolare prodotto. La concentrazione di CBD si misura in milligrammi o mg. Molto spesso le persone confondono la forza del CBD con il dosaggio, ma sono due cose completamente diverse.

Il dosaggio indica quanto CBD dovresti assumere per porzione mentre la concentrazione di CBD implica la percentuale di CBD presente in un prodotto. Ad esempio, prendiamo una bottiglia di tintura CBD che ha una concentrazione di circa 2000 mg e contiene 50 millilitri (ml) di tintura.

La porzione standard mostrata è di circa 2 ml. Quindi ciò indicherebbe che ogni 2 ml conterrà circa 60 mg di CBD. Un punto da notare qui è che il consumatore non consumerà 2000 mg con ogni dose.

Tenendo conto di tutti i criteri di cui sopra, la prima volta che i consumatori di CBD saranno in grado di determinare quanto dosaggio di CBD assumere per un buon inizio.

Ora hai capito i diversi modi che possono aiutarti a determinare la dose giusta per te stesso. La prossima domanda che sorge è: come puoi misurare con precisione il dosaggio del CBD?

Hai mai pensato a quanto CBD dovresti mettere nel vaporizzatore o quanto CBD in un contagocce della tua tintura di CBD è sufficiente per te?

Finché non conosci il modo corretto per misurare la tua dose, è praticamente inutile sapere quanto CBD dovresti consumare. Questo ci porta a un'altra domanda cruciale: sai che ci sono molti modi diversi di consumare CBD? Nel caso ti sentissi un po' confuso, ecco alcuni chiarimenti sulle domande precedenti.

Come misurare il dosaggio della tintura di CBD

Uno dei modi più semplici per consumare il CBD è usare la tintura di CBD. Tutto quello che devi fare è riempire il contagocce con la tintura, arrotolare l'olio sotto la lingua e tenerlo premuto per circa 30-90 secondi prima di deglutire.

Ti stai chiedendo quante gocce di olio ti basterebbero?

Con un contagocce a tua disposizione, sarà abbastanza facile per te determinare quante gocce di olio devi assumere. Prima di tutto, devi sapere quanto CBD contiene il tuo contagocce in una volta. Ciò ti consentirà di valutare la quantità di CBD che stai assumendo.

leggere :  Lupus e olio di CBD

Ora, come puoi determinare la quantità di olio di CBD contenuta in un contagocce?
Principalmente, un contagocce con foro da 1 ml della tintura. Se sai quanti millimetri ci sono nella tintura di CBD che hai, puoi facilmente determinare quanto CBD c'è nel suo contagocce.

[CBD totale in bottiglia] ÷ [Numero di millilitri in bottiglia] = MG di CBD in un contagocce

Ad esempio, supponiamo che tu abbia una tintura di CBD da 60 ml che contiene 1800 mg di CBD:

1800 ÷ 60 = 30MG di CBD per contagocce

Ora, se la tua dose corretta di CBD è 15 mg e solo un contagocce di questa tintura da 1800 mg ne contiene 30 mg, riempi il contagocce a metà.

È innegabile che questo metodo non sia accurato al 100%. Ma è molto più accurato che non misurare affatto e prendere una quantità casuale di colorante. Ricorda sempre che devi iniziare con una piccola dose e aumentarla lentamente fino a trovare la quantità perfetta di CBD che può avvantaggiarti.

Come misurare il dosaggio dello svapo di CBD

Uno dei metodi più comuni per consumare CBD è lo svapo. Lo svapo di CBD può essere facilmente eseguito utilizzando il sistema di cartucce CBD o utilizzando l'e-liquid CBD. Entrambi i metodi sono abbastanza semplici e forniscono un'esperienza piacevole.

Se hai deciso di utilizzare un e-liquid per vaporizzare il CBD, dovresti iniziare misurando la quantità di CBD contenuta in un contagocce, proprio come faresti con una tintura. Una volta che lo sai, saprai quanto CBD stai mettendo in un singolo serbatoio di vaporizzatore. Puoi svapare per tutto il giorno, ma devi tenere d'occhio quando è necessario riempire il serbatoio e quante volte dovresti riempirlo.

Nel caso in cui la tua dose appropriata di CBD sia di circa 50 mg e utilizzi una bottiglia da 2000 mg di liquido CBD, una singola ricarica del serbatoio di svapo conterrebbe circa 66,66 mg di CBD. È assolutamente necessario tenere d'occhio il dosaggio per vaporizzare un singolo serbatoio di CBD a intervalli regolari durante il giorno senza andare in overdose.

Tuttavia, il modo di svapare non è un metodo accurato al 100% per scegliere la giusta quantità di CBD, ma può aiutarti a misurare il tuo consumo di CBD molto rapidamente.

Il modo veramente accurato per misurare il CBD - Capsule CBD

Non tutti i metodi sopra menzionati sono assolutamente accurati nel misurare la quantità di CBD. dopo aver letto così tanti metodi semi-accurati, ti starai chiedendo:

"C'è un modo accurato al 100% per determinare il mio dosaggio di CBD? «
Ci sono sicuramente alcune capsule di CBD.

Le capsule di CBD sono riempite con la quantità esatta di CBD, che è davvero il modo più accurato per monitorare la dose di CBD. Se la dose ottimale di CBD per te è compresa tra 15 mg e 25 mg, dovresti acquistare un flacone di capsule di CBD con una potenza di circa 20 mg o 25 mg. Prendere una capsula è il modo più semplice per monitorare la quantità di CBD che sta entrando nel tuo sistema.

Consumare CBD in forma commestibile

Sebbene ci siano altri modi per consumare con precisione il CBD, come gli edibili al CBD, le bevande al CBD, gli applicatori di CBD, le caramelle al CBD e altro, dipende anche da te il metodo più adatto a te.

Gli edibili come le tinture di CBD hanno un effetto sempre più duraturo perché vengono ingeriti per via orale. Ci vuole circa 1 ora dopo il consumo perché gli edibili inizino a colpirti e questo dura fino a 4-5 ore (questo dipende anche dalla potenza del CBD).

Determinare il dosaggio del CBD utilizzando gli edibili è facile poiché ogni edibile ha una quantità fissa di porzioni e il dosaggio è sempre elencato nell'elenco degli ingredienti. Mentre le caramelle variano in forza da 5 mg a 100 mg, ci sono anche altri commestibili a dosi più elevate disponibili sul mercato.

La nostra ultima ripresa

Utilizzi prodotti CBD da un po' di tempo ma non hai verificato la potenza del CBD del marchio da cui l'hai acquistato? Questo potrebbe essere uno dei motivi principali per i benefici minimi che potresti riscontrare.

Anche se la cannabis è una medicina sicura, trovare la dose giusta per i disturbi di salute di cui hai sofferto si aggiungerà ai benefici che vuoi vedere.

Anche se raggiungere una dose fissa richiede tentativi ed errori, almeno la cannabis non è dannosa e non devi preoccuparti dei principali effetti collaterali che potrebbe avere (a parte una pancia sconvolta o qualcosa del genere).

Se sei nuovo nella medicina della cannabis o stai appena iniziando a capirne le cose e vuoi concederti i benefici terapeutici che offre, ricorda di prenderla con calma e aumentare il dosaggio gradualmente.

Non senti gli effetti del CBD?

Ecco cosa potrebbe essere sbagliato!

Ogni volta che un ingrediente per il benessere viene introdotto sul mercato; prende molta frenesia. Tutti vogliono provare il nuovo prodotto wellness “it” in tutte le forme possibili. L'ingrediente più piccante nel mondo in continua evoluzione della salute è il CBD, noto anche come cannabidiolo. Quello che ci fa meravigliare è - con molte lodi al suo attivo;

Cosa ne pensi dell'olio di CBD?

I cannabinoidi o CBD sono un composto chimico che si trova principalmente nella pianta resinosa della cannabis. Inoltre, la pianta di cannabis ha una ricca storia che risale a migliaia di anni per essere una potente medicina.

Conosciuta come la potenza delle sostanze chimiche, la cannabis può produrre oltre 400 diversi tipi di composti. Il CBD è una sostanza naturale che viene utilizzata oggi negli oli e negli edibili per donare relax e calma a chi lo consuma.

La stessa cannabis è una pianta molto diversificata e ha varie specie vegetali che rientrano nella sua categoria e non tutti gli elementi che produce sono specifici della marijuana.

Di tutti i 400 composti, solo 60 elementi specifici (chiamati cannabinoidi) possono essere chiamati cannabis. Non tutti sono uguali: ognuno è diverso e solo uno è noto come cannabidiolo o CBD. Recentemente, è stato scoperto che il CBD possiede qualità estremamente ricche per scopi terapeutici e medici.

Dal mondo della medicina ai prodotti per la cura della pelle e ai prodotti alimentari d'assalto, il CBD sta rapidamente diventando uno dei prodotti più ricercati. Il consumo di olio di CBD è stato ampiamente studiato e ha dimostrato di essere un'impresa antinfiammatoria, analgesica e ansiolitica, indicando che assumerlo regolarmente andrà a beneficio dell'intero sistema corporeo.

L'ingestione di olio di CBD ripristinerà l'equilibrio nel corpo di una persona, ma i benefici di questo farmaco miracoloso si manifestano in modo diverso poiché differiscono da individuo a individuo. Quando il CBD agisce come modulatore e regolatore, arriva alla radice dei problemi di salute individuali di cui il nostro sistema potrebbe soffrire e agisce in modo olistico e dinamico per trarne beneficio.

Tuttavia, quando abbiamo chiesto ad alcune persone che avevano provato l'olio di CBD in precedenza sui suoi benefici, ci hanno posto diversi tipi di affermazioni e domande.

"Ho provato l'olio di CBD ma non credo che abbia fatto nulla per me."

“Hai consumato anche olio di CBD? Ha funzionato per te?

"L'olio di CBD funziona davvero o tutto il clamore sul CBD è solo una truffa che scomparirà presto?"

Se hai provato i prodotti CBD e non sei stato davvero in grado di ottenere alcun risultato, siamo sicuri che le affermazioni di cui sopra devono essere suonate.

Ma ehi, non sei l'unico a non godere dei benefici dell'olio di CBD, e questo non significa che l'intera industria dei cannabinoidi sia una truffa. Potresti aver incontrato persone intorno a te con malattie croniche che continuano a parlare dei brillanti risultati del CBD.

Ora, se questo ti fa chiedere perché il CBD non funziona per te, ci sono davvero alcune ragioni legittime per cui non puoi vedere gli effetti del CBD. Prima di rinunciare ai benefici che hai sentito, dicendo ai tuoi amici ossessionati dal CBD di smetterla di delirare, controlla se qualcuno dei seguenti motivi si applica al modo in cui prendi il CBD.

Potresti pensarci troppo

Pensi costantemente al motivo per cui i risultati del CBD non hanno iniziato a mostrare? Questo potrebbe essere uno dei motivi principali per cui non sei stato in grado di sentire i benefici del CBD. Parte del CBD certamente non ti fa sentire sballato, ma c'è una parte che si correla cognitivamente con il resto della pianta di cannabis.

Le persone che hanno appena iniziato a usare l'olio di CBD possono aspettarsi di provare una grande euforia. Tuttavia, non è quello che dovrebbe farti l'olio di CBD.
Ma se ti senti leggermente stordito, è probabile che tu abbia consumato più CBD di quanto dovresti. E hey, anche allora, non c'è nulla di cui preoccuparsi.

Non un singolo caso di overdose di CBD che ha richiesto il ricovero in ospedale o ha provocato la morte. Quindi, tieni le calendule come una bacca e dagli solo un po' di tempo per iniziare a mostrare gli effetti.

Non stai assumendo la dose ottimale di CBD

C'è molta scienza dietro l'olio di CBD, ed è ciò che affermano scienziati e ricercatori esperti. Se il CBD non funziona per qualcuno, il motivo potrebbe essere un dosaggio inappropriato o l'olio di CBD ingerito non è di buona qualità.

Ma soprattutto è una combinazione delle due ragioni inizialmente addotte. Gli esperti dicono che esiste un sistema di recettori chimici simili in tutti. Ma se il corpo di qualcuno non risponde al consumo di CBD come dovrebbe, salta rapidamente alla conclusione che il CBD non fa per loro. Ma ciò che di solito accade è che il dosaggio non è all'altezza perché il prodotto utilizzato è inferiore.

Cercare di capire il dosaggio ottimale di CBD può essere un compito piuttosto noioso. Le persone che stanno appena iniziando a usare l'olio di CBD prendono piccole dosi che vanno da circa 10 a 40 milligrammi, il che semplicemente non è efficace.

In effetti, ci sono studi e prove che indicano che il dosaggio del CBD deve essere molto, molto più alto di quello. Secondo i ricercatori e le persone che hanno utilizzato l'olio di CBD, generalmente si consigliano 600-1200 milligrammi.

Gli specialisti terapeutici sono dell'opinione che non esiste una dose fissa di olio di CBD perché ogni condizione è diversa dall'altra. Il dosaggio ottimale dipende dalla varietà BC e dalla natura cronica di un elemento. Trovare la dose migliore per una particolare condizione richiede scienza e un certo livello di successo e un metodo di prova per ogni individuo.

Pertanto, sarebbe sicuro affermare che non esiste un tipo di dosaggio generale "una risposta per tutti" che può essere prescritto. Tuttavia, all'inizio, la maggior parte dei medici suggerisce che il paziente inizi con una dose bassa e la aumenti gradualmente.


Un altro fattore che potrebbe influenzare profondamente l'effetto dell'olio di CBD potrebbe essere il tipo di malattia che una persona sta cercando di curare e la biodisponibilità del prodotto. La biodisponibilità si riferisce alla facilità con cui il tuo corpo può assorbire il prodotto. Ora la biodisponibilità di ogni individuo non sarà la stessa, quindi ci vorrà del tempo prima che il sistema inizi a mostrare i risultati dell'olio di CBD.

leggere :  Come scegliere l'olio di CBD?

Ecco una piccola illustrazione per darti un'idea migliore della dose ottimale che dovresti assumere in base al tuo peso corporeo:

Il tuo prodotto CBD non proviene da una fonte affidabile

Da dove hai acquistato il tuo olio di CBD? Con la crescente popolarità dell'olio di CBD in tutto il mondo, non sorprende che stia spuntando ovunque. Lo trovi facilmente sulle piattaforme online e presso i normali sportelli di mercato. È probabile che tu abbia persino ricevuto il tuo campione gratuito per verificare se funziona davvero o meno.

Fortunatamente, i campioni gratuiti sono un modo semplice per capire cosa funziona e cosa no senza investire più dei costi di spedizione.

Sfortunatamente, non tutti i prodotti che ricevi come campioni gratuiti contengono CBD di alta qualità. Il motivo è che la Food and Drug Administration (FDA) non ha regolamentato gli standard del settore che consentivano ai truffatori di trarre il massimo vantaggio.

Di conseguenza, vendono prodotti scadenti che non sono così reali e testati come affermano le loro confezioni. Sembra che alcuni campioni non contengano affatto CBD. Qui abbiamo elencato alcuni suggerimenti da tenere a mente la prossima volta che vorrai investire dei soldi in un nuovo prodotto CBD.

● Assicurati di controllare i test eseguiti da laboratori di terze parti in quanto potrebbero spiegare l'esatta quantità di CBD presente nel prodotto. I risultati dei test di questi laboratori di terze parti possono darti un'idea dei risultati che sono abbastanza autoesplicativi di per sé.

● Fare ricerche approfondite su ciò che gli altri consumatori hanno da dire su quel particolare prodotto della marca da cui si desidera acquistare. Molti siti web come Leafly e CBD Oil. Gli utenti hanno scritto lunghe recensioni che parlano della qualità del marchio, del tempo impiegato per la consegna del prodotto e del tipo di servizio clienti fornito.

● Controlla sempre se il marchio su cui ti stai concentrando è ben consolidato. Ecco come puoi determinare il migliore: sfoglia molti elenchi dei tuoi prodotti CBD più votati e noterai che i nomi di alcune aziende continuano a venire fuori più e più volte. Questi marchi sono noti per la loro qualità e affidabilità di prim'ordine, alcuni dei quali includono Cannamor e Lazarus Naturals tra molti altri. La qualità garantita da questi marchi terrà a bada le tue preoccupazioni. Scegliendo da quale marca desideri acquistare il tuo prodotto CBD in questo modo, ti risparmierai il fastidio di indovinare in modo completo se il marchio che stai acquistando è affidabile o meno.

● Metodo di digitazione e test, di nuovo! Apparentemente, quando i consumatori di CBD di oggi hanno iniziato a usare il CBD, devono aver provato molti marchi. Come mai? Perché solo dopo aver provato molte marche puoi scegliere quale sembra funzionare meglio per te. Quindi, continua a cercare il marchio più adatto a te stesso e vai avanti finché non trovi "quello"!

Devi dare al CBD il tempo di accumularsi nel tuo sistema

Durante la ricerca e lo studio del CBD, ti imbatterai abbastanza spesso in una domanda: esiste una dose ottimale fissa di CBD? Come spiegato in precedenza, la risposta è no.

Detto questo, il percorso per trovare il giusto tipo di dosaggio di CBD può essere un po' complicato. Ciò che lo rende tale è il fatto che il giusto tipo di quantità varia da persona a persona perché il corpo di ogni individuo ha una biologia unica che può causare diversi tipi di reazioni.

Ora questo ci porta alla domanda;

Commento riesci a capire qual è la giusta quantità di CBD per te?


Quando si tratta di CBD, gli esperti consigliano sempre di iniziare con una dose bassa, circa 20-40 milligrammi al giorno. Puoi aumentare il dosaggio nel tempo e continuare finché non sai cosa migliora la tua salute.

I consumatori abituali di olio di CBD suggeriscono anche che l'assunzione di una dose giornaliera può aiutare a mantenere un certo livello di CBD nel tuo corpo, che può stimolare ulteriormente il sistema endocannabinoide del tuo corpo. Il sistema endocannabinoide o ECS è un complesso sistema di segnalazione cellulare che svolge un ruolo vitale nella regolazione del ciclo del sonno, dell'umore, dell'appetito e della memoria del nostro corpo. Gli endocannabinoidi reagiscono con i cannabinoidi come il CBD per dare una spinta alle suddette funzioni del nostro corpo.

Le persone tendono anche ad alimentare il loro sistema con microdosi di CBD in modo che possano trovare la loro dose personale e regolarla secondo necessità nel tempo. Inoltre, le microdosi possono anche aiutarti a tenere traccia di quanto CBD hai preso, come ti senti prima di prendere la dose e a diversi intervalli di tempo dopo.

Qualsiasi cambiamento che il CBD può apportare in te può essere notato in modo approfondito in questo modo e puoi notare qualsiasi differenza nei sintomi. Puoi anche tenere un diario per tenere traccia dei risultati che ottieni. Per un periodo di tempo, tutte queste informazioni possono aiutarti ad analizzare in profondità gli effetti del CBD su di te.

Devi adottare un sistema di somministrazione diverso per introdurre il CBD nel tuo corpo

I prodotti CBD e CBD sono senza dubbio diventati il ​​discorso della città! I prodotti CBD stanno diventando sempre più comuni poiché un nuovo prodotto appare quasi ogni settimana. Dal mondo della medicina all'industria della bellezza, il CBD domina tutto. Puoi trovare qualsiasi cosa contenga CBD, dai dolci ai sali da bagno ai lubrificanti.

E non è tutto: ci sono varie altre forme di CBD, alcune delle quali includono oli da svapo, tinture, capsule, creme topiche, prelibatezze commestibili come caffè e tè assortiti contenenti CBD e cioccolatini arricchiti con CBD.

Se hai preso CBD con un solo sistema di somministrazione, ma sei stato fortunato, è probabile che un altro tipo di sistema di somministrazione funzionerà meglio per te. Uno dei fattori più importanti da considerare qui è la biodisponibilità. Il termine biodisponibilità implica la quantità effettiva di CBD che entra nel flusso sanguigno.


Ad esempio, se mastichi caramelle al CBD, prima di tutto dovrà passare attraverso l'intero sistema digestivo prima che il tuo corpo possa assorbirle. In tutto questo processo, la quantità di CBD che finisce per entrare nel tuo sistema potrebbe essere relativamente bassa.

Ora prendi, ad esempio, se consumi la tintura di CBD per via sublinguale - il che significa far rotolare alcune gocce sotto la lingua - la consumi in modo tale che entri direttamente nel tuo flusso sanguigno. Il consumo di tintura di CBD può fornire risultati più evidenti e più rapidi rispetto alle caramelle e all'intero processo digestivo.


Mentre si consuma CBD, lasciarlo entrare direttamente nel flusso sanguigno è un metodo molto efficace. Ma i tuoi modi di consumare CBD dipendono dal tipo di sollievo che stai cercando.
Ad esempio, un balsamo topico non ti aiuterà a frenare i tuoi attacchi di panico. Ma può fornire un sollievo lodevole per il dolore muscolare. (se è qualcosa che stai cercando).

Il CBD potrebbe non essere la cosa giusta per te

Sì, il CBD è molto popolare! Sì, l'hanno preso tutti. Ci sono molti benefici miracolosi associati al CBD. Ma sai cosa?

Nonostante tutta la fama e lo status di "guarigione" di cui gode il CBD, ciò non significa che funzionerà per tutti. Nonostante la ricerca e il consumo approfonditi per un po', potresti scoprire che il CBD non funziona per te e per il tuo corpo. Come reagisce il CBD e quanto viene assorbito nel tuo corpo dipende da molti fattori, tra cui:

Il tasso di metabolismo del tuo corpo
genetico
biochimie

Il sistema endocannabinoide del tuo corpo è responsabile dell'interazione con i composti attivi presenti nella cannabis e l'ECS funziona in modo diverso nel corpo di ogni persona. Un professore di psichiatria clinica ha scoperto che circa il 20% degli americani potrebbe avere una mutazione genetica che li induce a produrre più endocannabinoidi in modo naturale.

Questa mutazione è abbastanza simile ai cannabinoidi, tranne per il fatto che sono prodotti dal nostro stesso corpo. Nel caso in cui tu sia qualcuno che ha questa mutazione in te, potresti soffrire di bassi livelli di ansia che derivano dal fatto che hai già molti cannabinoidi extra in esecuzione nel tuo sistema che possono renderti difficile. vedi la differenza quando inizi a prendere CBD regolarmente.

In questo caso, assicurati di consultare il tuo medico su altre opzioni che potrebbero funzionare meglio per te.

Potresti aver bisogno di un mix di cannabinoidi

Il CBD è solo uno dei cannabinoidi presenti nella pianta di cannabis: ci sono oltre un centinaio di cannabinoidi aggiuntivi. È abbastanza probabile che il tuo corpo abbia bisogno di un profilo cannabinoide molto più complesso trovato nella pianta di cannabis per iniziare a mostrare i suoi effetti.

L'olio di CBD di buona qualità può anche trattare condizioni come depressione, artrite e altro. I cannabinoidi più concentrati nel CBD topico possono funzionare in modo più efficace sul dolore. Un mix di CBD e altri cannabinoidi come il THC può aiutare a trattare condizioni croniche come il morbo di Crohn, ma poiché il THC è un composto psicoattivo, potrai trovare un mix di CBD e altri cannabinoidi solo negli stati in cui la marijuana ha avuto uno status legale.

Non assumere CBD a stomaco vuoto

Ogni volta che prendi un integratore per la salute, assicurati di aver mangiato qualcosa. Gli acidi dello stomaco sono estremamente potenti. Se prendi il CBD a stomaco vuoto e viene a contatto con l'acidità di stomaco, prima di tutto, i cannabinoidi non avranno molta fortuna.
Se hai mangiato anche solo un po' di cibo prima di assumere il CBD, creerai una serie di acidi nello stomaco. In questo modo il CBD nel gel commestibile / allo spiedo / morbido che hai consumato ha qualcosa su cui atterrare. Potrebbe essere qualcosa di piccolo come uno spuntino veloce.
Man mano che gli acidi scompongono il materiale solido, il CBD sarà libero di ossidarsi. Ciò implica che i composti aromatici presenti nel CBD vengono scomposti nel tuo corpo. Da lì, il CBD si legherà di più ai recettori in tutto il sistema endocannabinoide.

ultima parola

Sfortunatamente, il CBD non è molto ben studiato o regolamentato come altri farmaci. Non esiste un'opzione per un tipo di dose che funzioni per tutti. Le persone che studiano il CBD cercano sempre di capire e concentrarsi sui metodi migliori per assumerlo.
Ma c'è una cosa certa che il CBD non ha un dosaggio standard e non puoi aspettarti che inizi a mostrare risultati immediati. Per ottenere il massimo beneficio dal CBD, devi essere paziente, dargli tempo e fare molte ricerche per trovare la marca, il dosaggio e il metodo di consegna giusti per te.
Sebbene la ricerca richieda tempo, potresti persino trovarla costosa a causa dei numerosi marchi che dovrai acquistare per i diversi tipi di prodotti che utilizzi. Potrebbero essere necessari diversi mesi per trovare il prodotto e il marchio giusti per te.

Ecco un suggerimento rapido per tenerlo leggero in tasca: acquista piccoli campioni del prodotto che vuoi provare invece di appoggiarti a un prodotto a grandezza naturale di un marchio rispettabile.


Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.