close
Erbaccia

Quali sono le differenze tra cannabis terapeutica e ricreativa

Miti, falsità, distinzione arbitraria intorno alla cannabis artigianale, commerciale, medica ...

Qual è la differenza tra canapa e marijuana? Se stai pensando di ottenere un consulto medico da un medico, probabilmente ti sei chiesto quale sia la differenza tra i due. Come la maggior parte delle persone, associ la parola "erba" ad attività illegali. Tuttavia, ci sono molte prove che dimostrano che la cannabis può aiutare con una varietà di condizioni mediche croniche. Inoltre è stato utilizzato per secoli da civiltà come gli antichi Egiziani, Ebrei, cinese, giapponese, Vikings ou buddisti. Hanno davvero fatto una distinzione tra medico e ricreativo? Alla fine le bevande sono tutte mediche? È questo il risultato di una visione semplicistica?

Medico VS ricreativo
Sir William Brooke O'Shaughnessy era un medico irlandese laureato alla Edinburgh Medical University nel 1829

William Brooke O'Shaughnessy, un medico irlandese, è considerato il primo a promuovere i benefici medicinali dell'uso di cannabis in Occidente. Mentre lavorava all'estero in India nel 1830, scoprì, attraverso la sperimentazione, l'osservazione e la ricerca, che un'erba ampiamente consumata dalla gente del posto era, tra le altre cose, un antidolorifico. e un anticonvulsivante abbastanza efficace.

Al suo ritorno in Europa nel 1840, con una grande spedizione di semi di cannabis, iniziò a coltivare, estrarre e creare varie preparazioni di questa pianta. Questi furono poi usati per trattare un'abbondanza di disturbi e malattie, diventando così popolari che nel 1850, la cannabis fu inserita nella farmacopea degli Stati Uniti e divenne un ingrediente popolare nella maggior parte dei preparati farmacologici prima della scoperta. farmaci come l'aspirina alla fine del 1800; la cannabis è stata utilizzata dagli esseri umani in tutto il mondo per decine, se non centinaia di migliaia di anni, per trattare tutti i tipi di disturbi e malattie.

Prima del divieto della cannabis, qualsiasi uso era considerato medico o aveva un effetto benefico sulla salute. È solo Dall'avvento della guerra alla droga c'è stata questa arbitraria distinzione tra il cosiddetto uso medico e ricreativo di cannabis.

Questa è la stessa tattica e retorica divisionista che è stata utilizzata nel dibattito sulle molte applicazioni industriali di questa pianta, poiché le autorità continuano a proclamare che la canapa e la cannabis sono piante diverse e quindi dovrebbero essere governate da una sola. legislazione separata. Consentire ad alcune parti di trarre enormi profitti limitando l'accesso ad altre, perché questo ti suona familiare?

La campagna diffamatoria contro la cannabis sostenuta da vari industriali, crociati morali fuorviati e governi facilmente corruttibili ha alla fine portato alla completa criminalizzazione del consumo e dell'uso di qualsiasi parte del genere Cannabis Sativa L senza previa autorizzazione espressa e l'acquisizione di licenze spesso piuttosto costose da servizi governativi.

Negli ultimi decenni, tuttavia, c'è stata una rinascita e una rinascita della consapevolezza e della conoscenza sui benefici e sugli effetti medicinali dell'uso di cannabis, sia a livello profilattico che per aiutare a ridurre, per alleviare e gestire i sintomi di una moltitudine di disturbi, malattie e disturbi moderni.

Il primo programma medico moderno è stato istituito in California nel 1996 con l'approvazione della Proposition 215, nota anche come "Legge sull'uso compassionevole del 1996". Questa legge ha consentito, per la prima volta dall'inizio del divieto di cannabis, a un medico di prescrivere a un paziente il trattamento di un numero limitato di disturbi comuni come l'HIV, o di trattare gli effetti collaterali di farmaci e trattamenti contro il cancro tossici. Questo divieto è stato successivamente esteso al mal di schiena e alle emicranie

leggere :  Damian Marley "Speak Life"

Due condizioni che sono diventate molto più comuni negli anni precedenti, poiché i cittadini le cui condizioni non erano nell'elenco dei requisiti improvvisamente potevano avere queste altre condizioni per accedervi legalmente. Era anche la prima volta che veniva fatta una distinzione giuridica tra l'uso regolare di cannabis e l'uso di "cannabis medicinale". Due decenni dopo, gli stati sovrani hanno finalmente legalizzato la cannabis per il consumo di adulti con l'approvazione dell '"Adult Marijuana Use Act" o Proposition 64.

Ciò significa che le persone con disturbi che potrebbero essere alleviati dalla cannabis ma non erano nell'elenco approvato possono finalmente beneficiare legalmente dell'uso di cannabis. Questo dà effettivamente a tutti gli adulti l'accesso alla cannabis e il diritto di scegliere se usarla per aiutare o migliorare le loro vite.

È così che è nata la roadmap che da allora è stata adottata e seguita da molti paesi, compreso recentemente il Canada che ha concesso per la prima volta un accesso medico limitato nel luglio 2001 e che ha poi seguito l'esempio. della California "legalizzando" il suo mercato dei consumatori adulti, sebbene con 38 nuove leggi piuttosto draconiane. Dopo tutto, la "cannabis medica" e i prodotti medicinali derivati ​​dalla cannabis sono stati riclassificati negli elenchi (per la maggior parte degli stati che l'hanno legalizzata). Questa riclassificazione avrebbe dovuto consentire ai cittadini di avere accesso alla cannabis legale per scopi medici, ma in realtà la legislazione è cambiata solo dalla Tabella 1 alla Tabella 2 medicinali a base di cannabis come Epidiolex e Sativex e cannabis farmaceutica nella sua forma floreale.

La cannabis coltivata indoor o "erba da strada" è criminale quanto la cannabis "ricreativa", la coltivazione personale è soggetta alle stesse potenziali sanzioni. Quindi sembrerebbe che la cannabis possa avere un valore medicinale, ma solo se la compri da uno dei loro rivenditori autorizzati, mi dispiace, intendo "professionisti medici". Sono passati alcuni anni da quando questo cambiamento legislativo è avvenuto in tutto il mondo e poco più di una manciata sono stati in grado di ottenere la cannabis su prescrizione privata. In altre parole, ciò significa che alcuni pazienti traggono direttamente profitto dalla vendita di medicinali a base di cannabis per il trattamento della sclerosi multipla, dell'epilessia o di altri dolori ma non consentono ai consumatori, che già lo sanno 'possono trarre profitto, accedere alla cannabis e continuare a essere criminalizzati o soffrire inutilmente, oppure rischiare di coltivare la propria cannabis o di acquistarla sul mercato nero.

Allora perché esiste una tale distinzione tra la cosiddetta cannabis terapeutica e ricreativa? tuttavia entrambi forniscono fito cannabinoidi che aiutano a integrare il sistema endocannabinoide ?

In breve, la risposta è il denaroper esempio, GW Pharmaceuticals è attualmente il più grande produttore ed esportatore di cannabis "medica" al mondo, vendendo il suo olio nel suo prodotto di punta Sativex per quattro volte il prezzo dell'oro. Potrebbe aiutare a riempire le tasche di alcuni ministri, GW è autorizzato a dominare il mercato legale della cannabis ei suoi partner rigurgitano sul pulpito la linea del partito secondo cui la cannabis "non ha valore medico accettato". Eppure le cliniche private, come nel Regno Unito, sono legalmente autorizzate a importare cannabis dai Paesi Bassi e venderla su prescrizione medica, mentre il consumatore medio continua a essere perseguitato perché troppo povero per permetterselo. prescrizione e che è perseguitato se osa coltivare la propria cannabis a casa.

leggere :  Verso una legalizzazione della cannabis negli Stati Uniti

I fiori venduti da questi "soprannomi" della clinica sono considerati "di grado farmaceutico" mentre i fiori che coltivate in casa sono classificati come una pericolosa droga di strada che può causare psicosi, dipendenza e "non ha valore". medico accettato ". Un esempio di questi prodotti è il Bedrocan dall'azienda olandese Bedrocan, il cui nome è piuttosto creativo. Se ti dessi un bocciolo di fiore di Bedrocan e un bocciolo coltivato in casa, non potresti distinguere tra i due.

Allora perché uno può essere venduto ai pazienti per tre volte il prezzo medio al pubblico mentre l'altro potrebbe mandarli in prigione solo per averlo posseduto? È lo stesso se si confrontano, diciamo Blue Dream e Blue Dream CBD, la versione CBD ha un rapporto 1: 1 mentre l'altra è una dominante THC con un rapporto CBD molto più basso; eppure hanno lo stesso aspetto e odore. È come dire che il CBD è medicinale e il THC è una pericolosa droga di strada che crea dipendenza; la retorica è una follia neo-referenziale promulgata da individui che traggono profitto personalmente dall'ignoranza del pubblico del loro sistema endocannabinoide e deleffetto entourage.

Quindi ti chiedo, sia in campo medico che in ambito hobby, qual è la differenza quando sei tu a piantare il seme? Non è necessario fare una distinzione arbitraria o fingere o esagerare una malattia o una condizione solo perché si trova nell'elenco delle condizioni approvate redatto arbitrariamente da legislatori ignoranti che non hanno esperienza o esperienza in questo settore. È interessante notare che in Canada, la CMA (Canadian Medical Association) ha recentemente presentato una proposta suggerendo che non è necessario fare una distinzione o una differenza legale per la produzione e la distribuzione della cannabis. per scopi medici e ricreativi.

Sono parzialmente d'accordo, penso che l'unica differenza dovrebbe essere nel modo in cui sono tassati per compensare il costo delle persone con malattie permanenti e condizioni che richiedono dosi elevate e continue. Tuttavia, fino a quando il sistema non sarà cambiato, il modo più semplice ed economico per ottenere un accesso costante a cannabis di qualità è coltivarla da soli.

Se non eri a conoscenza delle differenze tra terapeutico e ricreativo, questo articolo si spera abbia acceso la tua lanterna. Quando si ha a che fare con il dolore cronico, ora dovresti sapere che quando si considera la cannabis medica rispetto all'erba ricreativa, il tipo medico è la soluzione migliore per il tuo viaggio verso una migliore salute e benessere. Il campo di studio dell '"erba medica" sembra molto promettente e, con ulteriori ricerche, molti credono che questa potrebbe essere una delle più grandi storie mediche del nostro tempo. non consentire l'emergere di un doppio mercato, appena usato l'erba erba senza giustificazione medica.


tag: stessoleggepiante medicinaliDivietoricreativo
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.