close
Cultura

Soluzioni naturali al problema della tignola della canapa

Grapholita delineana

L'infestazione da Grapholita delineana può portare a perdite di raccolto catastrofiche

La falena europea della canapa, nota anche come " falena di canapa“, È un parassita molto distruttivo che frustra molti coltivatori di canapa negli Stati Uniti. Dato l'elevato numero di agricoltori che coltivano la canapa per Olio di CBD, prodotti alimentari o cosmetici, è necessario trovare soluzioni naturali al problema della tignola della canapa e un approccio low-tech è spesso il migliore. Molti pesticidi chimici, che possono essere disponibili per i coltivatori industriali di canapa e fibre, non sono adatti per beni di consumo come oli di CBD e oli da cucina.

falena di canapa, falena di canapa, lotta naturale contro la falena, larve di falena, falena
Punteruolo di canapa in Europa: Grapholita delineana

Soluzioni naturali al problema della tignola della canapa: Grapholita delineana

La US Environmental Protection Agency (EPA) ha approvato dieci ulteriori pesticidi adatti alla canapa alla fine del 2019. Ma sfortunatamente, non è chiaro esattamente come appaiono dopo l'estrazione.

Poiché c'è tolleranza zero per i residui di pesticidi dopo il trattamento, un processo che concentra tutto naturalmente sulla o nella materia prima è un rischio.

Il fallimento del raccolto dovuto all'infestazione da piralide del mais e il rifiuto post-raccolta dovuto alla contaminazione da pesticidi sono rischi che nessun coltivatore è disposto a prendere. Per gli agricoltori di canapa per materiali di consumo, le misure naturali e preventive sono l'unico mezzo sicuro e praticabile per risolvere il problema della tignola della canapa. La coltivazione della canapa continua a richiedere un investimento iniziale significativo per iniziare.

Sul tonchio della canapa europea

La falena di canapa (Grapholita delineana) è tecnicamente lo stadio bruco (immaturo) della falena di canapa. Secondo Center for Agriculture and Bioscience International (CABI), si sta diffondendo in Europa, Asia e Nord America. Negli Stati Uniti, la piralide del mais è diffusa in Illinois e nella maggior parte degli stati produttori. Altri relazioni indicano che è diffuso anche nel Colorado orientale.

Le falene di canapa sono piccoli bruchi bianchi di dimensioni inferiori a un centimetro. Hanno un punto nero scuro e man mano che crescono i loro corpi assumono una tinta rosso-arancio. Le larve della falena di canapa provocano danni significativi quando perforano la base del fiore di canapa. Quando entrano nel fiore, appassisce e alla fine muore.

leggere :  Come riconoscere un'erba ammuffita

Pertanto, la falena di canapa può anche causare una crescita stentata e deformata lungo steli e rami. Quindi questo è un problema serio per gli agricoltori che coltivano varietà CBD. E anche una preoccupazione per chi produce fibra.

Le larve della falena di canapa

Sebbene un'infestazione possa non diventare evidente fino a dopo il raccolto. Soprattutto quando i bruchi si staccano dai fiori durante il processo di essiccazione. Si muovono tecnicamente nelle settimane precedenti la vendemmia. Se lasciate incontrollate, le larve svernano negli steli e nelle teste dei semi. A metà primavera e alla fine della pupa, le falene emergono per accoppiarsi. Durante la stagione di crescita, le falene di canapa possono subire fino a tre rigenerazioni, che terminano con la stagione autunnale più fresca.

Soluzioni naturali al problema della tignola della canapa

prevenzione precoce : I coltivatori di canapa dovrebbero monitorare le colture di anno in anno per i segni di una possibile infestazione da tignola di canapa. Anche se i bruchi hanno pochi o nessun danno ai fiori nell'anno in corso, è necessaria un'attenta valutazione per evitare un'esplosione l'anno successivo.

Durante la raccolta, l'essiccazione e altre operazioni di lavorazione, osserva i fiori per i segni delle larve. Dal momento che possono staccarsi durante la manipolazione, tieni d'occhio macchinari, pavimenti e altre superfici che raccolgono detriti dalla lavorazione della materia prima di canapa.

Poiché i bruchi svernano all'interno delle piante, i coltivatori dovrebbero rimuovere tutte le teste dei semi e i fiori dal campo. La maggior parte delle macchine da raccolta taglia le piante alla base del fusto e lascia poco materiale dietro. Questo passaggio è quindi generalmente facile da eseguire.

Lo stato del Colorado raccomanda di posizionare gli impianti di lavorazione ad almeno ½ miglia dai siti di coltivazione. Questa distanza ridurrà il rischio che i trivellatori sopravvivano sui pavimenti dei locali di essiccazione, metamorfosando e infestando i campi locali l'anno successivo.

Si ritiene inoltre che i trivellatori di canapa possano sopravvivere in diverse erbacce localizzate che crescono intorno e all'interno dei campi di canapa. I coltivatori farebbero bene a falciare tutte le erbacce prima di piantare e di nuovo al momento del raccolto per assicurarsi che non ci sia sopravvivenza nei campi durante l'inverno.

leggere :  Tecnica di defogliazione di cannabis

Monitoraggio continuo delle colture

Poiché la falena di canapa attraversa diverse generazioni in una sola stagione, il monitoraggio continuo sul campo può aiutare a rilevare il problema molto prima che le larve inizino a farsi strada attraverso i fiori e le teste dei semi.

Secondo lo stato del Colorado, in generale, le infestazioni iniziano ai margini di un campo perché le falene sono dei piloti poveri, in grado di percorrere brevi distanze. L'ispezione regolare dei bordi del campo per l'attività delle farfalle e la successiva distruzione di eventuali piante infestate potrebbe limitare la diffusione.

E mentre le trappole a feromoni non sono efficaci per monitorare le tarme di canapa, le reti per spazzare sono di qualche utilità. Test regolari sulle reti di scopa raccolgono campioni dell'attuale popolazione di insetti e catturano la falena di canapa molto prima che si infiltri ulteriormente.

Esistono pesticidi sicuri?

Sfortunatamente, le falene di canapa sono un parassita difficile da colpire, anche con i pesticidi convenzionali. Poiché il bruco vive all'interno di steli, steli e fiori, i pesticidi spruzzati spesso non fanno molti danni. Anche se questi pesticidi entrano nei fiori, non sono adatti alla maggior parte dei coltivatori che lavorano con cultivar destinate al mercato del CBD.

Di nuovo, l'EPA ha recentemente approvato dieci pesticidi aggiuntivi per la canapa. Un totale di nove di queste sostanze chimiche sono bio-pesticidi, comprese le varietà di Bacillus thuringiensis, cioè prodotti derivati ​​da fonti naturali. I pesticidi di tipo Bacillus sono patogeni dannosi per gli insetti come la falena di canapa.

Questi bio-pesticidi sono dannosi per l'uomo? La maggior parte delle ricerche indica di no, ma ancora una volta, non è noto come il processo di estrazione del CBD influenzi questo pesticida. Inoltre, se un fiore di canapa è destinato a una forma finale fumabile o pronta per il fumo (fiori e oli di canapa), non ci sono assolutamente informazioni sulla sicurezza disponibili.

Misure preventive essenziali per combattere naturalmente la tignola

Il modo più sicuro ed economico per controllare l'infestazione da tignola della canapa è affrontare i problemi che si presentano al momento del raccolto. Queste sono soluzioni a bassa tecnologia, ma finora questo è l'unico modo comprovato. Fermare il ciclo di vita del bruco tra le stagioni è efficiente e semplice. In combinazione con i continui controlli sul campo in primavera ed estate, la pulizia post-raccolta rileverà le infestazioni localizzate se si verificano.

Le abitudini della tignola della canapa possono proteggerla dagli spruzzi chimici (naturali o meno), in modo che il coltivatore di canapa sia servito al meglio con misure preventive e monitoraggio continuo delle colture.


tag: Agricoltura / Growdisinfezionepesticidaprevenzione
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.