close
CBD

Uno studio sui vermi mostra che la scienza del CBD ha una lunga vita davanti a sé

a Eleganti C 1

Il cannabidiolo prolunga la vita e aumenta l'attività nei vermi e forse anche negli anziani

L'azienda canadese Canopy Growth, specializzata in cannabis, e la sua divisione medica Spettro terapeutico ha annunciato oggi il completamento e la pubblicazione di uno studio che esamina gli effetti dell'uso a lungo termine del cannabidiolo. Uno dei primi grandi studi sugli effetti permanenti del CBD ha scoperto che prolunga la vita e aumenta l'attività nella vecchiaia nei vermi. Canopy ha condotto questo studio in collaborazione con Nemalife Inc. e lo ha pubblicato online sulla rivista Cannabis e ricerca sui cannabinoidi. Lo scopo dello studio era valutare la solubilità, la stabilità, la tossicità acuta, la termotolleranza e l'effetto sulla durata di conservazione del CBD in modelli specifici.

Anche se i risultati sono promettenti, l'uso di organismi con una durata di due settimane mostra quanto l'industria stia lavorando duramente per soddisfare la domanda di scienza pura, che è stata superata dal clamore di consumatori. Dopotutto, il CBD è già utilizzato da milioni di persone in tutto il mondo per trattare problemi come l'insonnia e l'ansia e sono state fatte poche ricerche sugli esseri umani per determinarne la sicurezza a lungo termine. o anche l'efficienza.

La scorsa settimana, la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha affermato che i diversi effetti della sostanza su uomini e donne influenzeranno la sua regolamentazione, ma non ha ancora specificato come. Per ora, ciò lascia aziende come Canopy a colmare il divario di ricerca, che alla fine potrebbe aiutare la FDA a decidere come regolarlo.

Cos'è il worm C. elegans?

Per lo studio, Canopy ha utilizzato il modello di verme Caenorhabditis elegans (C. elegans) perché condivide il 60-80% dei propri geni con gli esseri umani.

leggere :  Il CBD aiuta a smettere di fumare
Guarda questa breve introduzione a C. elegans

Lo studio di Canopy, che sarà probabilmente pubblicato questa settimana, non ha trovato segni degli effetti tossici del CBD, anche se usato per la vita dei vermi. Gli animali a vita breve sono comunemente usati nei primi test dell'industria farmaceutica per rilevare gli effetti tossici quando si utilizzano nuovi composti.

La somministrazione di CBD ha prolungato la durata media della vita fino al 18% e ha aumentato l'attività nelle fasi successive della vita fino al 206% rispetto ai controlli non trattati

Nessuno dei 3.504 vermi C.Elegans nello studio Canopy è morto prematuramente rispetto a un gruppo di controllo, anche a dosi significativamente elevate - un buon segno per la sicurezza del CBD, ha affermato Hunter Land, direttore scientifico senior di Baldacchino. Meglio ancora, in dosi nell'ordine del consumo umano, il CBD ha prolungato la vita dei piccoli nematodi del 18% e hanno mostrato un aumento dell'attività del 206%.

"Man mano che invecchiano, si muovono più come animali giovani", ha detto Land, che ha progettato lo studio, in un'intervista telefonica. "Piuttosto che vedere qualcosa di tossico, vediamo il contrario: in realtà aumenta i parametri di salute. "

Lo studio fa parte di una serie Canopy sta lavorando per valutare il CBD. Vende già prodotti come gomme e tinture di marca Martha Stewart. L'azienda ha anche una partnership con il produttore di birra Constellation Brands e si sta muovendo verso le bevande CBD. Anche altre aziende che si concentrano sul composto stanno facendo ricerche. CBDMD Inc. Martin Sumichrast, amministratore delegato, ha detto che sta lavorando con altre società su studi che saranno annunciati nei prossimi mesi.

L'interesse clinico per il CBD, considerato per decenni il fastidioso fratello minore del THC, è cresciuto da due importanti sviluppi nel 2018. Quell'anno, i regolatori hanno approvato il farmaco Epidiolex per il trattamento dell'epilessia, suggerendo di nuovo l'interesse degli scienziati e la nuova legislazione ha rimosso il CBD dall'elenco dei farmaci Schedule 1, rendendo più facili gli esperimenti di laboratorio.

leggere :  Ci sono effetti collaterali nell'assunzione di CBD?

Il sistema cannabinoide può aiutare a prolungare la vita dei vermi?

Dato il numero di persone che lo consumano quotidianamente oggi, in particolare gli anziani che possono assumere altri farmaci e hanno un metabolismo più lento, è necessario fare più lavoro, ha detto. "In generale è riconosciuta come una sostanza abbastanza sicura, ma la gente presume che sia completamente sicura, e sono qui per dirti che se prendi determinati farmaci non dovresti assumerlo."

Allyn Howlett, professore presso il Scuola di Medicina di Wake Forest, nota per la sua scoperta di un recettore nel cervello che risponde ai cannabinoidi, ha affermato che anche le basi biologiche degli effetti del CBD non sono ancora ben comprese. Potrebbero esserci preoccupazioni per lo sviluppo neurale e altri problemi complessi che non vengono affrontati in semplici studi sugli animali, ha detto.

"Nonostante l'uso diffuso del CBD, finora non sono stati condotti studi di tossicità per tutta la vita per determinare l'impatto - o il potenziale impatto - dell'esposizione a lungo termine al cannabidiolo", afferma Canopy Growth Senior Director di Translational and Discovery Science Hunter Land. "Questi risultati sono gli unici dati di esposizione per tutta la vita per il CBD in un modello in vivo fino ad oggi e la mancanza di tossicità a lungo termine ci fornisce le prove di cui abbiamo bisogno come industria per continuare a ricercare potenziali benefici per la salute derivanti da una più ampia applicazione del CBD ”.

Secondo Canopy, mentre si dovrebbero fare ulteriori ricerche sui modelli di mammiferi, il modello di C. elegans indica una mancanza di tossicità a lungo termine a concentrazioni fisicamente rilevanti. Insieme alla divisione medica di Canopy, l'azienda afferma che le sue iniziative di ricerca in corso mirano a comprendere e utilizzare meglio il pieno potenziale della cannabis.

Leggi anche: IL THC PU AIUTARE A REGOLARE IL RITMO CIRCADIANO E INVECCHIAMENTO


tag: Baldacchino
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.