close
legale

L'ONU riconosce ufficialmente le proprietà medicinali della cannabis

Storia: l'ONU riclassifica la cannabis come una droga sicura e la riconosce come un beneficio medico

Dal 1961, la cannabis è stata definita come rientrante nella categoria delle droghe più pericolose e non mediche. Oggi, dopo una storica votazione alle Nazioni Unite, i membri del comitato antidroga dell'organizzazione hanno deciso di riclassificare l'impianto a un livello minimo di laurea e de facto ne riconosce anche l'interesse medico, che consentirà ulteriori ricerche e la fornitura di cannabis su prescrizione di un medico.

Con una sottile maggioranza (27 favorevoli, 25 contrari e 1 astensione), la Commissione delle Nazioni Unite sulla droga e l'amministrazione (CND) ha deciso di adottare le raccomandazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) . La semplice maggioranza dei 53 Stati membri della Commissione ha deciso di rimuovere la cannabis e la sua resina dalla Tabella IV della Convenzione sulle droghe del 1961. Ciò significa che l'utilità medicinale di questa pianta è ufficialmente riconosciuta, tuttavia l'uso ricreativo continuerà a essere vietato dalle normative internazionali.

Cannabis su prescrizione di un medico senza licenza

La decisione di approvare la proposta consentirà ora a tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite di definire la cannabis come una sostanza medicalmente benefica. Una tale definizione consentirebbe un modello di cannabis su prescrizione medica, senza la necessità di una licenza come attualmente richiesto dalla Convenzione sulle droghe del 1961.

Va notato che le altre cinque decisioni che sono andate alle urne su questioni correlate sono state tutte respinte, come ad esempio:

  1. declassando il THC a un livello di pericolo inferiore
  2. rimozione del CBD dall'elenco delle sostanze drasticamente controllate
  3. retrocessione al grado più basso di droghe a base di cannabis -
leggere :  L'ex Repubblica sovietica della Georgia legalizza la cannabis

Quasi tutti i paesi dell'Unione europea, ad eccezione dell'Ungheria, nonché molti paesi americani, hanno aggiunto una maggioranza semplice di 27 voti a favore del cambiamento. Questo è uno degli sviluppi più importanti nel campo dei farmaci negli ultimi decenni. D'altra parte, la maggior parte dei paesi asiatici e africani si è opposta.

La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell'infanzia, o nel suo nome completo, la "Convenzione sugli stupefacenti, 1961", firmato nel 1961, è una delle tre convenzioni internazionali esistenti volte ad aumentare la cooperazione multilaterale contro il fenomeno del traffico di droga. La convenzione riuniva tutti gli accordi internazionali dell'epoca riguardanti il ​​divieto del traffico di droga e l'estensione del controllo sulla coltivazione e lavorazione delle piante utilizzate nella produzione di droga.

Oltre ad intensificare la cooperazione internazionale, la Convenzione limita il possesso, l'uso, il commercio, la distribuzione, l'importazione, l'esportazione, la produzione e la produzione di farmaci, solo per scopi medici e scientifici. Definisce anche i meccanismi che uno Stato deve mettere in atto per gestire le scorte di farmaci per scopi medici.

leggere :  Perché non lasciare che i tabaccai vendano marijuana?

Va sottolineato che questa non è una legalizzazione o addirittura una non criminalizzazione dell'uso ricreativo, ma piuttosto una rivalutazione della cannabis a un livello di rischio leggermente inferiore, ma che lo consentirà da definire come una sostanza benefica dal punto di vista medico e quindi rilasciata da un medico non autorizzato.


tag: leggeMedico e ParafarmaceuticoDelle Nazioni Unite
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.