close
legale

La festa thailandese vuole permettere l'auto-coltivazione

La legalizzazione sta guadagnando terreno in Tailandia

Anutin Charnvirakul, leader del partito Bhumjaithai: un partito thailandese che vuole lasciare che le famiglie coltivino la cannabis è richiesto dopo una campagna elettorale combattuta. Ha detto ad 3 di aprile che le sue politiche devono essere supportate da gruppi che cercano sostegno nelle coalizioni.

Dal colpo di stato del 2014, la Thailandia ha tenuto la sua prima elezione il mese scorso e il partito Bhumjaithai è diventato un partner chiave nella legalizzazione dopo aver vinto 39 seggi nella camera bassa ed essere arrivato quinto al voto popolare.

Il partito Bhumjaithai vuole consentire alle famiglie di coltivare 6 piante a persona, un approccio vagamente basato sullo stato americano della California.

Non dimentichiamo che la Thailandia è diventata il primo paese del sud-est asiatico ad approvare l'uso della cannabis per scopi medici. lo scorso dicembre.

Anutin Charnvirakul, Phalang Pracharat, Thailandia
Anutin Charnvirakul, leader del partito Bhumjaithai, parla durante un'intervista con ilAgence France-Presse a Bangkok il 3 APRIL 2019.

Il partito Bhumjaithai - che significa "orgoglio thailandese" - è guidato da Anutin Charnvirakul, un pilota dilettante mega-ricco, figlio di un magnate dell'edilizia e improbabile sostenitore dei benefici medici dell'impianto.

leggere :  Denver permette la cannabis nei bar e nei ristoranti

Ha dimostrato di essere un candidato molto corteggiato poiché due dei principali partiti hanno bisogno della sua fedeltà - e dei seggi del partito - dopo il voto contestato.

Anutin Charnvirakul, Phalang Pracharat, Thailandia

La loro campagna ha fatto scalpore mostrando le foglie di cannabis. Parla anche di deregolamentazione per le imprese, promozione dei servizi di carpooling e di una settimana lavorativa di 4 giorni.

"La marijuana ha proprietà più positive di quelle negative", ha detto il 52enne all'AFP in un'intervista nel suo ufficio di Bangkok, quasi due settimane dopo il sondaggio del 24 marzo.

Formatosi alla Hofstra University di New York, Anutin conserva una raccolta di firme originali di presidenti americani nel corridoio risalenti a George Washington.

"Dobbiamo scegliere il partito che accetterà le nostre politiche", ha detto, aggiungendo che voleva che le persone avessero accesso al nascente settore in modo che le grandi aziende non fossero coinvolte.

La scelta è tra il Phalang Pracharat Party, sostenuto dalla giunta militare (dittatura militare), che ha vinto il voto popolare, o il Pheu Thai, che ha stretto un'alleanza con altri sei partiti anti-junta e rivendica la maggioranza nella camera bassa .

leggere :  La cannabis aumenta il commercio tradizionale

Gli analisti hanno anche citato Anutin come possibile primo ministro in un grande mercato che includerebbe la fedeltà al suo partito.

Sebbene abbia rifiutato di dire in quale direzione si appoggia prima che i risultati completi siano annunciati il ​​9 maggio, Anutin ha detto che Bhumjaithai sta cercando partiti che enfatizzino l'unità, un approccio "thailandese prima" e il rispetto per la monarchia.

Mentre un senato nominato dalla giunta ha il diritto di votare per la carica più alta, gli analisti dicono che Phalang Pracharat ha ancora bisogno di partiti di medie dimensioni come Bhumjaithai nella camera bassa per evitare una crisi di legittimità.

Anutin ha espresso una generale stanchezza per le aspre divisioni politiche che hanno paralizzato la Thailandia per più di un decennio.

"Non voglio sostenitori", ha detto. “Voglio che tutti si uniscano e cerchino la migliore soluzione per il Paese. "


tag: stessoleggePoliticaThailandia
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.