close
salute

Una cura per curare l'autismo

Una cura per curare l'autismo - Il sistema endocannabinoide svolge un ruolo vitale, la sua interruzione può portare a disturbi neurologici come l'ASD.

Una cura per trattare l'autismo - Il sistema endocannabinoide gioca un ruolo essenziale, la sua interruzione può portare a disturbi neurologici come l'ASD.

L'autismo è un disturbo neurologico complesso che colpisce lo sviluppo che si manifesta nei primi anni di vita. L'autismo è un termine generico che comprende un'ampia varietà di individui con sintomi molto diversi; il che rende spesso inadeguato o addirittura inefficace il dosaggio di un trattamento. A parte diversi studi clinici, oggi sono a favore di un trattamento a base di cannabis.

autisme2

Autism Spectrum Disorder (ASD)

autismo è un disturbo dell'apprendimento che si manifesta tipicamente nei primi tre anni di vita. Gli ASD (Disturbi dello spettro autistico) influenzano la funzione cerebrale e influenzano il comportamento, a volte causando gravi difficoltà di comunicazione e integrazione sociale. Queste difficoltà di apprendimento variano da quasi inesistenti (Sindrome di Asperger) per disabilitare gravemente.

  • Deficit nelle interazioni sociali reciproche
  • Attività e interessi limitati
  • Ritardo sociale, capacità emotive
  • Deficit nella comunicazione verbale e non verbale e nell'immaginazione
  • Limitazione del comportamento; rifiuto dell'individuo, degli altri
  • Limitazione delle capacità di realizzazione (istruzione, progressione)
  • Problemi di memoria
  • Deficit fisici in alcuni casi (altezza, peso, struttura ossea)
  • Epilepsie

L'autismo è una grave disabilità. I casi di autismo sono aumentati notevolmente dagli anni '1980; studi clinici hanno dimostrato da allora che la prevalenza dell'autismo e dei disturbi dello spettro autistico (ASD) è di 60/10 000 persone, ovvero 6 persone su 1000. Una prevalenza nei bambini che può arrivare fino a 1 bambino in 100, e per lo più ragazzi.

ragazzo seduto in un parco

I disturbi mentali vengono rilevati utilizzando un test del QI, che determina il grado di invalidità del paziente. Ma autismo è inspiegabilmente molto di più complesso di quanto suggerito da un semplice test… Sebbene un intervento comportamentale o cognitivo precoce possa aiutare i bambini all'inizio, la grande disparità dei pazienti rende difficile il dosaggio di un trattamento, che è più spesso inefficace. Non esiste una cura nota per l'autismo.

leggere :  L'odore della cannabis può guarire?

Carenze di endocannabinoidi

I fattori di rischio per l'autismo sono difficili da identificare e numerosi. Tuttavia, i ricercatori di Università di Stanford affermare che alcune forme di autismo sono il risultato di mancanza di endocannabinoidi naturali nel cervello; La produzione di cannabinoidi naturali è alterato da una mutazione genetica, che limita l'interazione chimica con il cervello.

Autism-1

I recettori CB1 svolgono un ruolo chiave nella differenziazione dei neuroni, sono responsabili della definizione della posizione delle sinapsi e della migrazione assonale. Ciò suggerisce che questi stessi recettori potrebbero innescare l'ASD così gravemente attivato interrompendo lo sviluppo neurologico durante la prima infanzia.

CBD su neuro
Il CBD protegge i neuroni nell'ippocampo

nota che gli agonisti del recettore CB2 diminuiscono la velocità di migrazione dei monociti, importanti cellule immunitarie, attraverso l'endotelio (il sottile strato di cellule che separa il sistema sanguigno da tessuti e organi). I monociti sono le cellule chiave del sistema immunitario, anche la loro interruzione dello sviluppo è considerata un fattore nella comparsa dell'ASD. Questo è ciò che riporta The Journal of Immunology e NCBI

IBDM-mann-slice-coltivazione
Modello ex vivo per lo studio dello sviluppo assonale (neuro-marseille.org)

Uno studio su 2013 hanno dimostrato che i bambini con autismo avevano livelli anormalmente alti di recettori CB2, mentre il livello di recettori CB1 (e acido grasso ammide idrolasi) che degrada l'anandamide è rimasto invariato. I ricercatori “… hanno sollevato la possibilità che i cambiamenti nella segnalazione degli endocannabinoidi possano contribuire alla fisiopatologia dell'autismo. "

Trattamento alla cannabis

Se l'attivazione involontaria dei recettori cannabinoidi durante l'infanzia è una causa alla base dell'ASD, è logico pensare che la somministrazione di antagonisti come il CBD possa annullare questo effetto. Le molecole endocannabinoidi naturali hanno una struttura simile a quella delle molecole fitocannabinoidi (come THC e CBD) contenute in piante come la cannabis.

human_endocannabinoid

In un esperimento del 2015, gli scienziati sono giunti alla conclusione che l'attivazione del recettore CB1 da parte di un antagonista come l'anandamide controlla la risposta alla ricompensa durante le interazioni sociali.

“I deficit in questo meccanismo di segnalazione possono contribuire a menomazioni sociali nei disturbi dello spettro autistico e possono suggerire una strada per il trattamento di queste condizioni. "

L'istituto di ricerca sull'autismo ha dimostrato che l'uso di dosi controllate di cannabis permette di osservare un miglioramento del comportamento nelle persone autistiche. Questo trattamento cancella il comportamento ansioso, ostile così doloroso alla vita dell'autistico.

“Alcuni dei sintomi di cannabis medica migliorato [nei bambini autistici] inclusi: ansia, inclusa ansia grave, aggressività, disturbo di panico, rabbia generalizzata, convulsioni, distruzione del comportamento di proprietà e autolesionismo. »Segnalato dall'Istituto di ricerca sull'autismo

 La marijuana è stata un sollievo, non cura, ma “allevia e migliora” l'autismo nei bambini. »Mieko Hester-Perez, fondatrice di The Unconventional Foundation per l'autismo

portada autismo_3_new_full
Charlotte Figi, una ragazza con autismo grave, ha migliorato la sua salute grazie all'olio di cannabis

In California, dove l'uso di cannabis prescritta dal medico è legale. Al fine di limitare i violenti sbalzi d'umore del figlio (dopo molti esami medici), un padre ha avuto il coraggio di somministrare al figlio un concentrato di cannabis non decarbossilata (senza effetto psicoattivo). C'era un immenso sollievo nel comportamento del bambino.

Il padre disse: "Era come se tutta l'ansia, la rabbia e l'ostilità che lo ossessionavano fossero svaniti. Sam era fisicamente più rilassato e iniziò ad iniziare il contatto fisico con l'intenzione di essere affettuoso anziché aggressivo. È stato fantastico! "

TSA CBD, autismo
Kalel Santiago trattato con olio di cannabis

Kalel Santiago 9 anni, ha pronunciato le sue prime parole dopo la somministrazione di un trattamento ricco di CBD. Come per l'epilessia, vediamo che la maggior parte dei genitori che somministrano cannabis al proprio figlio autistico usa oli ricchi di CBD, apparentemente con buoni risultati.

leggere :  Approvazione UE del cannabidiolo orale in aggiunta alla sindrome di Dravet


tag: StudioMedicinaRicerca
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.