close
vaporizzazione

La vaporizzazione causa più effetto sul corpo

Gli scienziati stanno scoprendo una differenza significativa tra il fumo e la spruzzatura. Qual è l'effetto acuto della cannabis fumata e vaporizzata in adulti sani?

In che modo la cannabis fumata o vaporizzata influenza fortemente gli effetti soggettivi, le prestazioni cognitive, le prestazioni psicomotorie e le misurazioni cardiovascolari negli adulti sani?

Affumicato, farmacocinetica, vaporizzazione THC

Uno studio pubblicato nel JAMA supervisionato da Ryan Vandrey, professore associato di psichiatria e scienze del comportamento alla Johns Hopkins School of Medicine, in realtà somministrazione di THC utilizzando metodi controllati. I diversi modi in cui il THC entra nel corpo producono effetti su scale temporali notevolmente diverse.

L'esperimento scientifico

Questo studio è stato condotto da giugno 2016 a gennaio 2017 su 17 adulti sani. Sei sessioni sperimentali ambulatoriali di fumo e vapore, con 1 settimana di svezzamento tra le sessioni, sono state effettuate in gruppi e le dosi di THC sono state distribuite casualmente in ciascun gruppo.

I partecipanti idonei sono stati giudicati in buona salute esaminando la loro storia medica, l'elettrocardiogramma, le analisi del sangue (ematologia e sierologia) e l'esame obiettivo. I partecipanti hanno affermato di aver usato cannabis in passato, ma hanno negato di aver usato cannabis o altre droghe illecite nel mese prima della partecipazione. I test di tossicologia urinaria per cannabis, anfetamine, benzodiazepine, cocaina, metilendiossimetamfetamina (MDMA), oppioidi e fenciclidina sono stati eseguiti utilizzando kit di dosaggio immunologico enzimatico rapido durante lo screening e prima di ogni sessione sperimentale : I partecipanti dovevano fornire un risultato negativo per tutti i farmaci prima di ogni sessione. Questo studio è stato approvato dal comitato di revisione istituzionale della Johns Hopkins Medicine e tutti i partecipanti hanno dato il loro consenso informato per iscritto.

Lo scopo di questo studio era confrontare la farmacodinamica e la farmacocinetica della cannabis fumata e vaporizzata in adulti sani. Questo studio si basa su ricerche precedenti esaminando dosi multiple di THC per inalazione, arruolando persone con schemi di consumo poco frequenti (qui definiti come nessun uso negli ultimi 30 giorni accompagnato da un risultato negativo per test tossicologico delle urine) e includendo una batteria completa di test farmacodinamici (cioè, effetti soggettivi dei farmaci, prestazioni cognitive e psicomotorie e segni vitali).

Risultato su diverse dosi

Ogni partecipante ha ricevuto zero (placebo), dieci o 25 milligrammi di THC, e quindi ha riportato le proprie esperienze di ciascuna dose in ciascuna condizione in sei diversi studi.

In uno studio incrociato, l'inalazione di cannabis fumata e vaporizzata, contenente 10 mg di Δ9-tetraidrocannabinolo, ha prodotto effetti discriminatori e un modesto deterioramento del funzionamento cognitivo, mentre è stata associata l'inalazione di una dose di 25 mg di THC con effetti pronunciati, una maggiore incidenza di effetti avversi e un significativo deterioramento delle capacità cognitive e psicomotorie.

leggere :  Come usare i cristalli di CBD

La cannabis vaporizzata ha prodotto maggiori effetti farmacodinamici e concentrazioni di THC più elevate nel sangue rispetto alla cannabis fumata in dosi uguali. Ciò significa che effetti significativi, e talvolta dannosi, possono verificarsi a dosi relativamente basse di THC in consumatori di cannabis poco frequenti e quindi questi dati dovrebbero essere presi in considerazione nella regolamentazione dei prodotti di cannabis al dettaglio e nello sviluppo di prodotti a base di cannabis. educazione delle persone che iniziano a usare la cannabis.

Nei fumatori, i livelli di THC nel sangue hanno raggiunto il picco di circa 3,8 nanogrammi per millilitro di sangue quando sono stati somministrati 10 milligrammi di THC.

I vaporizzatori, d'altro canto, si sono ritrovati con una quantità significativamente maggiore di THC nel corpo, raggiungendo i 7,5 nanogrammi per millilitro di sangue. Questo schema è stato ripetuto quando i partecipanti hanno ricevuto dosi più elevate: i vaporizzatori avevano 14,4 nanogrammi di THC per millilitro di sangue e i fumatori solo 10,2.

risultato

La vaporizzazione si è quindi rivelata un modo più efficiente per fornire THC nel flusso sanguigno, ma ha anche cambiato l'esperienza dei partecipanti allo studio riguardo alla dose di THC. Questa prova che i vaporizzatori sperimentano gli effetti del THC contraddice in modo diverso il lavoro precedente che non ha mostrato differenze significative tra i due metodi.

Gli autori di questo nuovo studio sostengono che ciò sia dovuto al loro meticoloso disegno sperimentale: hanno mantenuto costante il dosaggio di THC calcolando minuziosamente la percentuale di THC in ogni lotto di erba medicinale sponsorizzata a livello federale.

Affumicato, farmacocinetica, vaporizzazione THC

I risultati dimostrano che la vaporizzazione è almeno un metodo più efficace del fumo per somministrare il THC, afferma Nadia Solowij, psicologa della Wollongong University, nel suo commento:

La vaporizzazione evita la combustione, che tende a bruciare THC e produrre sottoprodotti nocivi, produce molto meno “fumo laterale”: lo stesso fumo che non finirà nei polmoni della persona che vaporizza. È un sistema di somministrazione intrapolmonare più sicuro del fumo, perché riscaldando piuttosto che bruciando materiale vegetale, previene la formazione di composti pirolitici tossici, tra cui monossido di carbonio e agenti cancerogeni. Tuttavia, ci sono poche prove forti da studi clinici o studi epidemiologici a sostegno del fatto che questa sia un'opzione più sicura ", continua Solowij.

Il team conclude che lo svapo può ridurre l'esposizione a determinati contaminanti che provengono dalla combustione, che è essenzialmente lo stesso argomento che è ancora a favore delle sigarette elettroniche. La domanda è se questo significhi che la vaporizzazione sia effettivamente più sicura, tuttavia, rimane senza risposta.

Cambiamento di politica

La politica e la regolamentazione della cannabis sta subendo una riforma radicale in tutto il mondo sviluppato. Al momento della scrittura, l'uso medicinale della cannabis è approvato in 30 stati degli Stati Uniti e l'uso non medicinale è consentito in 9 stati. Molti paesi nell'Unione europea e in altri paesi hanno anche approvato l'uso medicinale come l'Australia e non medicinale come l'Uruguay e il Canada. Insieme a questi cambiamenti politici, i danni percepiti associati al consumo di cannabis sono diminuiti. Questi cambiamenti hanno anche creato un nuovo mercato, che ha aumentato l'accesso e stimolato lo sviluppo di nuovi prodotti e formulazioni.

leggere :  La vaporizzazione può aiutare gli anziani a automedicare?

Storicamente, la cannabis è stata principalmente fumata utilizzando vari strumenti come canne, pipe e bong. Vaporizzatori: simili alle sigarette elettroniche, sono emersi e sono diventati un metodo sempre più popolare di somministrazione della cannabis, in particolare negli stati che consentono l'uso non medicinale come la California. I vaporizzatori per cannabis vaporizzano cannabis essiccata a caldo o estratti di cannabis concentrati e / o resine, creando un vapore inalabile. La vaporizzazione è associata a un'esposizione meno tossica (es. Idrocarburi policiclici aromatici) rispetto ai metodi di affumicatura tradizionali, il che aumenta l'attrattiva del prodotto.

Design sperimentale meticoloso

Le domande sono stati progettati per valutare come i partecipanti hanno sentito i seguenti sentimenti: Effetti generali: piacevole o spiacevole, malattia, aumento della frequenza cardiaca, ansia e / o di nervosismo o di paranoia, il rilassamento, la forza avviso, la motivazione, entusiasmo, fame o senza appetito, secchezza della bocca, gli occhi asciutti, rosso e / o irritabile, mal di gola e tosse, difficoltà nel lavoro di routine, perdita di memoria, stanchezza, ecc

La maggior parte degli studi precedenti includeva l'uso di dosi singole di THC, concentrazioni relativamente basse (1,7% - 6,9%), campioni di piccole dimensioni e le procedure di aspirazione non corrispondevano ai profili naturali dei pazienti. consumatori che possono produrre variazioni nel rilascio della dose. Inoltre, la misura in cui il deterioramento cognitivo e psicomotorio differisce a seconda del metodo di inalazione della cannabis (cioè fumata o vaporizzata) non è stata valutata sistematicamente.

Data la crescente popolarità della vaporizzazione e un maggiore accesso alla cannabis nei mercati in espansione dei farmaci e dei prodotti non medicinali, sono in fase di sviluppo studi controllati che confrontano gli effetti acuti della somministrazione di cannabis fumata e vaporizzata ai consumatori. essenziale e può informare le linee guida di dosaggio.

Affumicato, farmacocinetica, vaporizzazione THC

Conclusione

Venditori e consumatori dovrebbero essere consapevoli che l'inalazione di cannabis con un vaporizzatore può produrre effetti più pronunciati rispetto ai metodi tradizionali con il tabacco.

In questo studio, i partecipanti hanno osservato un aumento degli effetti soggettivi, disturbi cognitivi e psicomotori, effetti cardiovascolari acuti e livelli di THC nel sangue dopo l'inalazione di cannabis fumata e vaporizzata. In particolare, la cannabis vaporizzata ha prodotto cambiamenti maggiori nei risultati dello studio rispetto alla cannabis fumata.

Studi futuri dovrebbero esplorare ulteriormente gli effetti dei vaporizzatori e di altri nuovi metodi di somministrazione della cannabis a consumatori con diversi gradi di esperienza. È probabile che i profili farmacocinetici e farmacodinamici vari notevolmente tra i prodotti e i consumatori.


tag: Sigaretta elettronicaJAMAvaporizzazione
Maestro d'erba

L'autore Maestro d'erba

Emittente di Weed media e responsabile delle comunicazioni specializzato in cannabis legale. Sai cosa dicono? sapere è potere. Comprendi la scienza alla base della medicina della cannabis, rimanendo aggiornato con le ultime ricerche, trattamenti e prodotti relativi alla salute. Rimani aggiornato con le ultime notizie e idee su legalizzazione, leggi, movimenti politici. Scopri suggerimenti, trucchi e guide pratiche dei coltivatori più esperti del pianeta, nonché le ultime ricerche e scoperte della comunità scientifica sulle qualità mediche della cannabis.